Falsi addetti Aido a caccia di donazioni: occhio alla truffa

PIETRASANTA - Si aggiravano tra le strade del centro di Tonfano, in zona mercato chiedendo offerta di 20 euro per conto dell'Aido. Peccato che fosse tutta una truffa e niente i due falsi addetti avessero a che fare con l'associazione benefica di volontariato.

-

A denunciarlo è Marco Salvetti, Vice Presidente Regionale di Aido (Associazione Italiana per la Donazione di Organi Tessuti e Cellule). Il fatto è successo stamani a Marina di Pietrasanta. Due persone, che indossavano una pettorina con una croce rossa, sono stati visti suonare al campanello delle abitazioni per chiedere soldi a favore dell’associazione. Ad insospettire una delle vittime è stata l’offerta minima richiesta di 20 euro. Il caso è stato segnalto alle forze dell’ordine e ai vertici provinciali di Aido che invitano tutti i versiliesi all’attenzione.

Né Aido né altre altre associazioni di volontariato effettuano ” il porta a porta ” nella ricerca di soldi per le iniziative, chi vuole fare un offerta lo può fare presso le sedi istituzionali, a mezzo conto corrente, postale o bonifico bancario o negli stand che vengono allestiti in occasioni di manifestazioni di vario genere.