Il fiume Versilia va in adozione

VERSILIA - Il Consorzio di Bonifica Toscana Nord ha dato in affidamento formalmente il fiume Versilia all'associazione Azzurra di Pietrasanta, onlus che fa parte del Banco Alimentare, che si impegna a prendersene cura per tutto il suo corso.

-

Lungo i tredici chilometri che vanno dal Puntone a Seravezza fino alla foce a mare al Cinquale, ogni mese i volontari di Azzurra, passeranno al setaccio entrambi gli argini del fiume, rendicontando ai tecnici del consorzio il risultato dei controlli visivi, e in più si occuperanno anche di rimuovere i rifiuti di piccole dimensioni che purtroppo vengono abbandonati sulle sponde o gettati nel corso d’acqua.

“Azzurra è solo l’ultima delle dodici associazioni che da circa due anni, dall’Alta Versilia fino a Vecchiano, collaborano con il consorzio – spiega il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi –  Ad oggi sono più di cinquanta tra canali, torrenti,divenuti “sorvegliate speciali”.

Il personale del Consorzio può contare sulle segnalazioni dei volontari che di solito riguardano frane, tane, scarichi e depositi di ingombranti non autorizzati. Inoltre, per i corsi d’acqua che sfociano a mare, Camaiore, Motrone, Fiumetto e Versilia, al controllo si aggiunge la raccolta dei rifiuti da parte dei volontari, azione che oltre a migliorare la qualità dell’ambiente, evita che quei rifiuti finiscano in mare trasportati dalle piene durante i forti temporali.