La Versilia differenzia e punta sui centri di raccolta

VERSILIA - La Versilia spinge sulla raccolta differenziata. Il 2016 ha portato in tutti e cinque i Comuni gestiti da Ersu un miglioramento dei dati, con una sensibile riduzione dell'indifferenziato e un aumento della differenziata, complice l'estensione del porta a porta. Seppure con dei distinguo.

-

Tra i Comuni serviti da Ersu la più virtuosa resta Seravezza, mentre rimane più indietro Massarosa, il comune più popoloso, arrivato quest’anno al 53% di differenziata dopo l’estensione nel 2016 al capoluogo e Piano del Quercione. Ma la giunta Mungai è a lavoro per efficientare il sistema per il 2017 senza intaccare la tassa sui rifiuti.

Se l’indifferenziato scende, e i numeri di quest’anno confermano il trend, lo si deve anche ai nuovi metodi sperimentati sul territorio. Per i Comuni e per la società di gestione è positivo il bilancio del centro di raccolta del verde di Pietrasanta, con 300 accessi al giorno in estate e quello di via Olmi con cento giornalieri. Ed è proprio su questa formula che si investirà dal 2017.