Mission impossible per salvare le palme dal punteruolo

PIETRASANTA - Si riapre la lotta al punteruolo rosso, nemico numero uno delle palme letteralmente decimate nel giro di pochi anni in tutta la Versilia. A Pietrasanta il Comune ha dato il via al cosiddetto piano di salvataggio annuale.

-

Piano che nasce in difesa degli esemplari di “Poenix Canariensis”, attaccati dal micidiale parassita, che ha abbattuto centinaia e centinaia di palme in parchi pubblici e privati.

L’amministrazione comunale tenterà un salvataggio in extremis di sessanta palme storiche in punti chiave della Marina per evitarne il taglio, anche se per molte sembra ormai troppo tardi.

Il trattamento per debellare il terribile coleottero asiatico prevede l’iniezione, nel tronco delle piante, di due specifici fitofarmaci e il lavaggio della chioma, sempre con apposito prodotto fiotosanitario. L’operazione, da ripetere ogni sei mesi, sarà eseguita dagli operai del Comune, utilizzando l’impianto fisso di cui sono state dotate le palme per evitare di fare continui fori nel fusto. E’ l’unico rimedio disponibile spesso però inefficace: le palme continuano a morire talvolta anche sotto trattamento.