Mancano le maestre, sfiorata la chiusura per un asilo

VIAREGGIO - Ha rischiato di chiudere per un giorno l'asilo "Il Melograno" per mancanza di maestre. Il cartello apparso in giornata parla di sciopero, quello proclamato dai Cobas per il 25 novembre che vale per tutte le scuole. Ma in realtà si tratta dell'ennesima conseguenza del dissesto finanziario del Comune di Viareggio.

-

Di fronte alla carenza di insegnanti per le scuole dell’infanzia e per i nidi e all’impossibilità di assumere, il Comune si vede costretto a ridurre gli orari o addirittura chiudere.

E’ quanto previsto dalla circolare del dirigente Vincenzo Strippoli firmata il 17 novembre. Dall’inizio dell’anno per sopperire alla mancanza di maestre si era ricorsi al personale non scolastico di I Care. Ma adesso non è più possibile. Per cui il Comune, in caso di malattia, ferie o altre emergenza autorizza la Coordinatrice a spostare il personale da un plesso all’altro per coprire i turni o, in extrema ratio, a chiudere.

Per i genitori si tratta dell’ennesimo disagio. Difficoltà di personale da tempo si registrano anche alle Basalari e alla Morganti. La situazione di emergenza durerà almeno fino a febbraio. I genitori hanno interessato anche il Comitato Vudi, Viareggio Unita per il diritto all’istruzione, che scriverà al sindaco Giorgio Del Ghingaro.

Solo all’ultimo l’assessore Valter Alberici, appena nominato, ha trovato una soluzione provvisoria che consente all’asilo di restare aperto.