Aumentano i morti sulle strade della Versilia

LUCCA - Calano gli incidenti ma aumentano quelli mortali sulle strade della provincia. Distrazione e velocità elevata: sono le principali cause di morte sulle strade italiane. Lo rivela l'annuale indagine Aci-Istat, presentata nella sede di Lucca dal presidente, Luca Gelli, e dal direttore, Luca Sangiorgio.

-

«Un trend – spiega il direttore Sangiorgio – che si riflette anche in provincia di Lucca: 1878 incidenti, contro i 2036 del 2014, che hanno causato 45 morti (quasi il doppio rispetto ai 26 dell’anno precedente) e 2544 feriti (2694 nel 2014).
«Il comune di Lucca si conferma in testa alla classifica del numero di incidenti (520 con 11 morti), seguito da Viareggio (342 con 5 morti), Camaiore (246 con 5 morti) e Capannori (174 con 6 morti). Ancora una volta la più alta concentrazione di sinistri è stata registrata nei mesi estivi: 635 nel trimestre giugno-agosto, con il picco nel mese di luglio (245)».