Frana in via monte Altissimo: lavori in corso

SERAVEZZA - La giunta municipale si è riunita questa mattina per fare il punto della situazione sulla frana che interessa il Fosso della Chiusa in località Desiata. La strada che collega Riomagno ad Azzano per adesso resta chiusa: solo nei prossimi giorni si valuteranno i tempi di riapertura.

-

Già nella serata di domenica il Consorzio di Bonifica Toscana Nord è riuscito a liberare dai detriti la canalizzazione sottostrada che garantisce il corretto deflusso delle acque piovane nell’alveo del torrente Serra, mentre oggi, sempre a cura del Consorzio, sono iniziati gli interventi d’urgenza a salvaguardia della carreggiata dall’eventuale nuova caduta di terra e massi. Nei prossimi giorni, fatte le opportune verifiche di carattere tecnico, si valuteranno i tempi di riapertura della strada. Si tratterà in ogni caso di una riapertura temporanea, in attesa che il Consorzio di Bonifica, espletato il necessario iter burocratico, intervenga in maniera risolutiva sulla stabilizzazione della frana. Gli uffici comunali seguono con attenzione l’evolversi della situazione assicurando il massimo supporto.

Il sindaco Riccardo Tarabella. «Valuteremo se in questi atteggiamenti si ravvisano gli estremi per una denuncia. Di sicuro sporgeremo denuncia contro gli ignoti che nella serata di domenica, ad Azzano, hanno danneggiato un contenitore dei rifiuti per realizzare un improbabile cartello fai-da-te e che hanno scritto frasi ingiuriose nei riguardi del Comune su un pannello elettorale, danneggiando anch’esso. Continuiamo ad essere sereni nel nostro quotidiano impegno di amministratori, ma non per questo siamo disponibili a lasciar sempre correre, soprattutto quando in gioco c’è la verità dei fatti e il rispetto del vivere civile».