Soccorso alpino sul Procinto: chiusa la ferrata

STAZZEMA - E' stata chiusa la strada ferrata sul monte Procinto per l'instabilità di un masso che incombe sulla parte bassa del tracciato. E' quanto riscontrato dal Soccorso Alpino e Speleologico di Querceta durante le esercitazioni compiute nel finesettimana sulle Apuane. La via ferrata dunque è al momento chiusa e si raccomanda di informarsi presso il CAI di Firenze circa la data di riapertura.

-

La via ferrata dunque è al momento chiusa e si raccomanda di informarsi presso il CAI di Firenze circa la data di riapertura.
La Stazione di Querceta del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano ha organizzato un’esercitazione tecnica in notturna su roccia con l’ausilio del proprio personale tecnico e sanitario. Nello specifico è stato simulato il recupero di un escursionista infortunato durante l’ascensione al Monte Procinto. La squadra ha effettuato una calata dall’alto per raggiungere l’infortunato che è stato stabilizzato e imbarellato. Le peculiarità ambientali ( il buio e l’ambito operativo in parete) hanno permesso di affinare le diverse tecniche di recupero in condizioni particolarmente ostili che quotidianamente impegnano le squadre dei soccorritori per formarne l’attitudine a manovre e gestione di intervento in situazioni particolarmente delicate. 
Da un punto di vista statistico bisogna sottolineare che a livello nazionale l’ambiente montano nel 2015 è stato il teatro del 43,2% delle operazioni di soccorso.