Dalla Versilia la statua di Pavarotti della città di Modena

MODENA - La proposta del Comune di Pietrasanta di donare una statua di Luciano Pavarotti alla città di Modena, in occasione del decennale della scomparsa del tenore, stata accolta favorevolmente dal Comune della citt della Ghirlandina.

-

Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e il vice Gianpietro Cavazza hanno gi avuto occasione, nei giorni scorsi, di visitare insieme a Nicoletta Mantovani, presidente della Fondazione Luciano Pavarotti, i laboratori di marmo e le fonderie in bronzo della citt toscana e, accompagnati dal sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni, hanno potuto seguire il processo di fusione del bronzo nella storica Fonderia Del Chiaro e la lavorazione del marmo al laboratorio di Fabrizio Cervietti.
“Abbiamo apprezzato la tradizione secolare di aziende leader nel mondo in questi settori”, commenta il sindaco Muzzarelli sottolineando l’importanza della proposta avanzata dal Comune toscano che, anche per la qualit del suo artigianato artistico, “merita di essere approfondita con la Fondazione Pavarotti e con la famiglia del tenore”.
Oggi la giunta comunale ha quindi deciso di avviare un percorso per la definizione di una convenzione tra i due Comuni anticipando la disponibilità a partecipare ai costi di installazione della scultura che, per ci che rappresenta l’immagine di Luciano Pavarotti per Modena, dovrà essere collocata nei pressi del teatro comunale che porta il suo nome, probabilmente nel largo di via Carlo Goldoni.