Da Milano in Versilia con sette kg di droga

VIAREGGIO - Si era rifornito di droga a Milano, ma il suo viaggio è terminato ieri pomeriggio, a Viareggio, impigliato nel reticolo che la Polstrada, sulle principali arterie della Toscana, ha da tempo steso per intercettare i malviventi. Questa volta è toccato a un albanese di 40 anni, residente da anni in Italia vicino Livorno, che era a bordo della sua Audi A4, nel cui bagagliaio trasportava tre grossi involucri in cellophane.

-

Mentre percorreva l’A/12, l’Audi è stata affiancata dagli agenti che, immediatamente, hanno intuito che qualcosa non tornava. Lo straniero era agitato, mostrava imbarazzo e questo suo atteggiamento gli è stato fatale. I poliziotti della Sottosezione Polizia Stradale di Viareggio hanno fermato l’auto e, aperto il cofano, hanno scoperto la droga. Circa 7 chili di marijuana, roba che sul mercato nero gli avrebbe fruttato oltre 80.000 euro.

L’arresto del malvivente è stato convalidato dall’autorità giudiziaria di Lucca, che ne ha poi disposto gli arresti domiciliari. All’uomo gli investigatori hanno sequestrato, oltre alla droga, anche l’auto. Almeno non la potrà più utilizzare per i suoi loschi traffici. Inoltre, i poliziotti hanno segnalato l’accaduto alla Questura che ha rilasciato allo straniero il permesso di soggiorno, affinché gli venga revocata l’autorizzazione a rimanere in Italia.