Rifiuti: la Tari cala ancora, controlli per ristoranti e alberghi

PIETRASANTA - La Tari, la tassa sui rifiuti, cala anche nel 2017. - 4% per le famiglie e -2% sulle imprese che sommati alle riduzioni dello scorso anno fanno -15% e meno 5%, per una sforbiciata di oltre 800mila euro.

-

E’ quanto previsto dal bilancio di previsione che sarà discusso e approvato la prossima settimana in Consiglio Comunale.

Merito del crollo della produzione di rifiuti indifferenziati, scesi ad appena 4.100 tonnellate in un anno, – 54%, grazie alla spinta data alla raccolta porta a porta, che da gennaio sarà attivata anche a Valdicastello, Vallecchia e Strettoia. Ma anche delle sanzioni elevate. Il vice sindaco Daniele Mazzoni conferma il pugno duro per i più indisciplinati. Soprattutto balneari, ristoratori e albergatori, con una nuova ondata di controlli a partire da aprile.

La differenziata, dunque, premia. Ma questo circolo virtuoso sarebbe a rischio con l’ingresso di Ersu in Reti Ambiente, la nuova società di area vasta, per la quale in sede di Ato Pietrasanta ha appena votato no al bilancio.