Un codigestore al depuratore di Viareggio: il progetto

VIAREGGIO - Da fanghi e rifiuti organici a energia pulita e fertilizzanti "rinnovabili". È stato presentato il progetto "Bio2Energy", finanziato dalla Regione Toscana, che prevede la realizzazione, nell'area del depuratore di Viareggio, di un codigestore in grado di generare bioidrogeno, biometano, energia elettrica e fertilizzanti per l'uso in agricoltura.

-

Produrre energia attraverso un processo naturale che parte da fanghi e rifiuti organici.

Bio2Energy è un progetto di ricerca industriale ideato da Sea Risorse e dall’Università di Firenze, dal costo complessivo di 3 milioni, di cui 1,5 di contributi pubblici che punta a realizzare in due anni il primo impianto regionale sperimentale di codigestione anaerobica di questo tipo.

Nell’impianto viareggino si produrrà energia, per dare una grande per una tonnellata di rifiuti si presume si possano recuperare 450 KW/h di corrente.