Il giorno del giudizio: cori, striscioni e lacrime

-

 

Nonostante la pioggia e il freddo, in tanti hanno risposto all’appello dei parenti delle vittime partendo in pullman da Viareggio da Largo Risorgimento. Un breve corteo con striscioni ha raggiunto l’atrio del Tribunale intorno alle nove e mezza. Qualche tono sopra le righe soltanto da un gruppo di ultras viareggini, con cori e offese verso l’imputato Mauro Moretti, ma solo per qualche istante. Tanta politica, i sindaci di Viareggio e Lucca, la Provincia e la Regione. La rete dei comitati con rappresentanti arrivati da varie parti d’Italia.

Alle dieci, come da programma, l’udienza. Una seduta lampo: appena il tempo di fare l’appello e subito il rinvio alle 15 per la sentenza, pronunciata senza ritardi. A seguire la giornata decine e decine di giornalisti e telecamere, per la prima volta ammesse in aula.

Nelle prossime ore è attesa un conferenza stampa da parte del Mondo che Vorrei. Chi non parla per il momento è Ferrovie. La sentenza sarà commentata solo dopo la pubblicazione delle motivazioni, entro 90 giorni.

di Redazione

Strage: condannati i vertici delle Ferrovie e le ditte straniere coinvolte

-

 

Così ha stabilito il Collegio Giudicante presieduto da Gerardo Boragine, dimezzando le richieste fatte dai Pm Salvatore Giannino e Giuseppe Amodeo a settembre che avevano chiesto 16 anni per Moretti, 15 per Elia e 8 per Soprano. Per Giulio Margarita, Direzione tecnica RFi per la sicurezza, 6 anni e sei mesi, contro i 13 chiesti dalla Procura.

Tra le 23 condanne, le pene più dure sono per le ditte straniere finite alla sbarra. 9 anni per gli ad di Gatx Germania e Gatx Austria Kogelheide e Mansbarth. Uno in meno di quanto chiesto dai Pm.

Assolto invece Gilberto Galloni, amministratore di FS Logistica, per non aver commesso il fatto. Per lui la Procura aveva chiesto 12 anni.

I giudici hanno riconosciuto i risarcimenti per le parti civili, i familiari – da un minimo di 40mila a un massimo di un milione di euro. Il Comune di Viareggio, la Provincia di Lucca e la Regione Toscana. Lo Stato non si era costituito. Per illecito amministrativo assolte Ferrovie e Fs logistica, condannate a pagare 700mila euro invece Rfi e Trenitalia.

Entro 90 giorni saranno rese note le motivazioni. Le accuse – ricordiamo – sono di disastro ferroviario, omicidio colposo, incendio e lesioni colpose. Gli ultimi due a fine febbraio cadranno in prescrizione.

di Redazione

Strage di Viareggio: condannati Moretti, Elia e Soprano

-

Mauro Moretti è stato giudicato colpevole, per lui le pena è di sette anni. Nel 2009 era ad di Ferrovie dello Stato, mentre ora è alla guida di Leonardo-Finmeccanica. L’accusa per lui aveva chiesto 16 anni. Condannato anche Michele Mario Elia, al tempo ad di Rfi. 7 anni e 6 mesi, ex presidente del consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato Logistica Vincenzo Soprano. 9 anni ai vertici di Gatx.

Riconosciti i risarcimenti alle parti civili Regione Toscana, Comune di Viareggio e dei vari familiari. Condannate per illecito amministrativo le società Gatx, Rfi, Trenitalia e Officine Jungenthal.

“La sentenza dice che ciò che è successo non è colpa del destino, ma di alcune persone” ha dichiarato il consigliere regionale Stefano Baccelli. “E’ una prima sentenza che mette un punto fermo nel processo; è un importante riconoscimento per la nostra comunità” ha detto il sindaco Del Ghingaro.

“Le sentenze non si commentano, ma la sete di giustizia e di verità dei familiari delle vittime e di un’intera città ha trovato un prima risposta. La strage di Viareggio non poteva essere un evento fortuito”. Lo dichiara il senatore Pd Andrea Marcucci.

“Il lungo lavoro predisposto dalla Procura di Lucca-sottolinea il parlamentare-ha confermato che quel maledetto 29 giugno del 2009 il sistema europeo ed italiano del trasporto merci ha evindenziato tutti i suoi colpevoli deficit. Il caso di Viareggio evidenzia ancora una volta anche la necessità di avere un sistema giudiziario più veloce. Per arrivare al giudizio definitivo, è auspicabile un iter rapido”.​

di Redazione

29 giugno: il giorno della sentenza

-

 

 

Alle 10 l’apertura dell’udienza e poi nel pomeriggio la lettura della sentenza.

La lunga giornata sarà seguita dalle telecamere di NoiTv e Rete Versilia con speciali live e collegamenti in diretta. Ecco il prospetto:

9:00 collegamento a Buongiorno con Noi su NoiTv
9:30-10 live su NoiTv e Rete Versilia
12:25 e 13:25 Tg Versilia News speciale in diretta da Lucca
14-14:30 speciale Diretta Versilia da Lucca

15 live su NoiTv e Rete Versilia
17:30 collegamento all’interno del TgNoi
18:25 collegamento all’interno del Tg Versilia News
La lettura della sentenza sarà trasmessa in diretta su NoiTv e Rete Versilia News

di Redazione

Strage di Viareggio, il giorno più lungo

-

 

Alle 9:30 è atteso l’arrivo dei superstiti e dei parenti delle vittime. Alle 10 l’apertura dell’udienza e poi nel pomeriggio la lettura della sentenza.

La lunga giornata sarà seguita dalle telecamere di NoiTv e Rete Versilia con speciali live e collegamenti in diretta. Ecco il prospetto:

9:00 collegamento a Buongiorno con Noi su NoiTv
9:30-10 live su NoiTv e Rete Versilia
12:25 e 13:25 Tg Versilia News speciale in diretta da Lucca
14-14:30 speciale Diretta Versilia da Lucca
17:30 collegamento all’interno del TgNoi
18:25 collegamento all’interno del Tg Versilia News
La lettura della sentenza sarà trasmessa in diretta su NoiTv e Rete Versilia News

di Redazione

Lavori alle scuole di Vallecchia

-

In corso ed in parte già eseguiti gli interventi calendarizzati alla scuola elementare Forli di Vallecchia dove una perizia richiesta dall’amministrazione comunale di Pietrasanta aveva evidenziato la necessità di risanare una parte della copertura dell’aula di informatica, penalizzata dalle infiltrazioni d’acqua piovana.

La copertura è stata smontata, sistemata ed impermeabilizzata. Sul posto, per verificare, è tornato l’assessore ai lavori pubblici e all’istruzione, Simone Tartarini: “Alla Forli sostituiremo durante il periodo di Pasqua anche i servizi igienici delle bambine così come richiesto dalla direzione scolastica. – ha annunciato – Nel frattempo proseguiamo con il nostro piano scuola che prevede, per questa struttura, anche la tinteggiatura di una parte della facciata lato Massa, mare e Viareggio, deteriorate ed in cattive condizioni, oltre alla rimozione e rifacimento dello zoccolo sul lato mare che risultava pericoloso”.

di Redazione

Il trionfo-bis della Marina allo Sprocco, La Corte conquista la Scartocciata

-

Seconda classificata, con un solo punto e mezzo di differenza, Pollino-Traversagna con “Noi” interpretata dalla 15enne Alice Tarabella. Terzo gradino per Pontestrada con la sua “Vivo il Carnevale”. Non poca la delusione per le contrade rimaste in coda, ma così  ha scelto il voto incrociato della giuria tecnica e popolare.

Nella Scartocciata – la gara per lo sketch – ha vinto  con “Tre Pistelli in un giorno” La Corte, contrada entrata in gara appena due anni fa. Secondo posto Strettoia, terzo Brancagliana.

Anche quest’anno la Canzonetta è stato un grande spettacolo. La finale sarà trasmessa mercoledì alle 21 su Rete Versilia News. Ogni mercoledì del mese di febbraio saranno proposte le altre serate.

Chiusa la grande kermesse della Canzonetta, si apre il Carnevale Pietrasantino. I corsi domenica 12, 19 e 26 febbraio.

di Redazione

Il viareggino Niko Bassi vince la 14° Coppa “Sergio Baroni” alla bocciofila Migliarina

-

La manifestazione si è svolta su tutti i bocciodromi delle Province di Lucca, Pistoia e Prato con la partecipazione di ben 152 atleti provenienti da 5 regioni (Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio), 11 Comitati provinciali e 27 Società.

Sotto la direzione di gara dell’arbitro nazionale Yari Barbato, a partire dalle 9 sino alle 19, i partecipanti, suddivisi in 19 gironi, hanno dato vita a partite davvero emozionanti.

fin dalle prime battute si è subito notata la diversità e la forza del fortissimo Niko Bassi, che attualmente gioca per la Società Montecatini Avis ed è Campione italiano individuale cat. Under 18.  Bassi è arrivato alla finale più lucido e più fresco grazie a incontri meno sofferti rispetto a Bertuccelli. L’atleta della Migliarina ha invece sofferto molto una partita contro Tesi di Pistoia e poco ha potuto nel corso della finale l’esperienza e la tradizione familiare di passione per le bocce (ricordiamo tutti i successi del padre Ivano e del nonno Giosuè detto l’aeroplano): non c’è stata partita, tanto è vero che l’incontro è terminato 12 a 4. Vittoria netta dunque per giovane Bassi che si conferma molto in forma.

La Società Migliarina, anche se ha dovuto affrontare una giornata faticosa di lavoro che ha impegnato dirigenti, volontari, arbitri, commissari e risorse finanziarie per allestire la manifestazione, è orgogliosa e piena di grande soddisfazione per il lavoro svolto, per i risultati sportivi ottenuti con due suoi atleti arrivati nei primi quattro posti e per aver offerto a tutti i viareggini e a tutti i giocatori della Toscana, molto appassionati e  amanti del gioco delle bocce, una vera giornata di sport.

di Redazione

“Legati al Forte”: Bramanti candidato sindaco del Carroccio

-

A sostenere il 62enne noto agente immobiliare è la Lega Nord in coalizione con la neonata Allenza per Forte di Luca Pedretti. Sicurezza, decoro e identità sono le parole chiave del programma di Bramanti, come raccontato ai microfoni di Paolo Barberi.

La candidatura ufficiale di Bramanti non trova al momento l’unità del centro destra. Forza Italia, guidata dal sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni, non ha ancora deciso aderito e non è escluso che presenti un proprio candidato o sostenga qualcuno già in corsa. Fratelli d’Italia invece è apertamente indecisa tra sostenere il leghista Bramanti o appoggiare la candidatura del medico primario ed ex assessore Bruno Murzi, inserendosi nella lista trasversale Noi del Forte.

di Redazione