Carnevale blindatissimo, ma nessun allarme terrorismo

VIAREGGIO - Sarà un Carnevale blindato ma non militarizzato quello che inizierà tra meno di due settimane, il 5 febbraio prossimo, a Viareggio. La Questura e la Prefettura di Lucca hanno dato il via libera ad un pacchetto di misure anti-terrorismo che interessa i corsi mascherati e, per la prima volta, le feste rionali.

-

In un vertice congiunto il Questore Alessandro Giuliano ha messo a punto la macchina dell’ordine pubblico. Polizia, Carabinieri, Finanza, Forestale e Capitaneria oltre alla Protezione Civile saranno schierati sul territorio. Escluso per adesso il coinvolgimento dei militari dell’esercito. Come anticipato, a seguito degli attentati di Berlino e Nizza, saranno installati i plinti in cemento anti-camion, sia sul corso che agli accessi dei rioni, a spese della Fondazione e dei comitati organizzatori. Torneranno i metal detector agli ingressi del corso, introdotto invece il sistema di new jersey a “esse”.

Raffaele Gargiulo – Dirigente Commissariato Polizia Viareggio

Imponente il dispiego di forze dell’ordine. Ma dalla Questura precisano. Non c’è nessun allarme terrorismo per Viareggio. Le misure sono preventive.

Raffaele Gargiulo – Dirigente Commissariato Polizia Viareggio