Ristoranti e centri benessere sul mare: il piano di Mallegni

PIETRASANTA - Ristoranti, centri benessere e spa accanto o al posto degli stabilimenti balneari di Marina. E' il piano del sindaco Massimo Mallegni che ha annunciato ai balneari l'intenzione di togliere dal regolamento comunale il vincolo legato alla balneazione per consentire ai concessionari di lavorare tutto l'anno.

-

L’annuncio è stato dato ai titolari dei bagni duranti un’affollatissima riunione indetta per discutere della vendita dei parcheggi demaniali.

“Io punto alla liberalizzazione delle attività” – ha dichiarato Mallegni. ” È anacronistico mettere in atto misure proibizioniste che puntano a salvaguardare un non precisato obiettivo”, riferendosi ai vincoli attuali sugli stabilimenti.

Ma il confronto si è acceso soprattutto sul tema dei parcheggi, che il Comune vuole vendere per incassare risorse da investire.  Il valore dei terreni è fissato dall’Agenzia delle Entrate in 290 euro al mq. Troppo. Sia per i balneari, disposti a fermarsi alla metà circa del prezzo che per il sindaco.  “Per me la stima è troppo alta, fuori mercato”  – ha detto il primo cittadino. “L’obiettivo è quello di arrivare a definire il giusto prezzo, quello dell’Agenzia delle Entrate è un parere autorevole ma sicuramente discutibile”. A queste cifre sembra chiaro che nessuno dei cento balneari comprerebbe il parcheggio dal Comune.

Sul tema resta la nettissima posizione contraria di tutte le opposizioni che venerdì scorso hanno riempito la sala del Sant’Agostino, raccogliendo firme per bloccare l’operazione ritenuta una privatizzazione dell’arenile. Il Pd annuncia altre iniziative per le prossime settimane.