Scippatore seriale arrestato dai Carabinieri

MASSA - Nelle ultime settimane aveva letteralmente seminato il panico tra Viareggio, Pietrasanta e Massa, strappando le borse ad anziane donne per poi fuggire in sella ad un maxi-scooter. Ma l'ultimo colpo, quello messo a segno lunedì scorso gli è costato caro. I carabinieri hanno arrestato un pietrasantino di 43 anni domiciliato a Massa con l'accusa di furto con strappo e ricettazione.

-

 

Il brillante risultato è stato presentato nel corso di una conferenza stampa presso il comando provinciale dei carabinieri di Massa dal Procuratore Capo Aldo Giubilaro, il comandante provinciale Valerio Liberatori, il comandante del nucleo investigativo Tiziano Marchi e i due comandanti dei Norm: Rosa Sciarrone e Massimo Amato.

Da più di un mese i militari dei Nuclei Operativi di Viareggio e Massa erano sulle tracce di un malvivente che aveva agito cinque volte in pochi giorni sulla costa apuo-versiliese. Lunedì scorso, dopo aver strappato la borsa ad un’anziana di 82 anni che camminava nei pressi della passeggiata di Viareggio, i carabinieri hanno cominciato le ricerche. Nei pressi di Montignoso hanno fermato un’auto sospetta: alla guida una donna, al suo fianco un uomo, molto agitato. All’interno della vettura i carabinieri hanno trovato la borsa rubata poco prima a Viareggio e uno dei caschi usati nei furti precedenti. E’ stato lo stesso 43enne a portare i militari allo scooter che utilizzava per i colpi, parcheggiato in una stradina di Forte dei Marmi.

Il procuratore Giubilaro ha elogiato il lavoro dei carabinieri che sono arrivati a individuare l’autore di reati considerati minori, ma particolarmente odiosi vista la debolezza delle vittime: sempre donne e spesso anziane.

I carabinieri hanno attribuito all’uomo sei scippi commessi tra Massa e la Versilia, ma non si escludono che sia il responsabile di altri fatti e per questo la Procura ha diffuso la foto dell’uomo.