Scuole al freddo e genitori infuriati, Mallegni annuncia provvedimenti

PIETRASANTA - Caldaie spente o guaste in sette scuole. Rientro dalla vacanze gelido per centinaia di studenti e bambini. Dai nidi d'infanzia 0-3 anni, dove gli educatori hanno invitati i genitori a riportare i piccoli a casa, fino alle superiori passando per medie e elementari dove in tanti hanno preferito saltare la lezione.

-

Tantissime le lamentele delle famiglie: “il riscaldamento doveva essere acceso nel finesettimana”. Eppure gli impianti – fa sapere il Comune – funzionavano fino al 24 dicembre.

Furiosa e immediata la reazione del sindaco Massimo Mallegni che in un video su Facebook, subito commentatissimo, ha accusato con forza i due dirigenti e i tre funzionari comunali competenti.

La situazione è rientrata in giornata, da Capriglia a Marina, dall’Africa a Valdicastello, dove sono state acquistate due stufette elettriche. E le lezioni si svolgeranno regolarmente.

Intanto il consigliere comunale del Pd Nicola Conti attacca il sindaco che a suo dire ha perso il controllo dell’amministrazione e adesso “gioca allo scaricabarile”. Conti punta il dito poi contro l’assessore Simone Tartarini e chiede che venga ritirata dopo l’ambiente anche la delega all’istruzione.