Spettacolare inseguimento in A12: preso con un bottino di gioielli

VERSILIA - Un 34enne della Georgia è stato fermato e arrestato ieri mattina dalla polizia stradale dopo un inseguimento in A12 protrattosi per 25 chilometri. L''uomo aveva anche speronato l'auto degli agenti, poco dopo essersi immesso in autostrada all'altezza del casello di Carrara.

-

A bordo dell’auto del 34enne, una Fiat Stilo, recuperati gioielli e orologi per un valore indicato dalla polizia in 80.000 euro, monili risultati rubati in tre abitazioni di Carrara nella mattinata di ieri.

Le ipotesi di reato contestate all’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, sono ricettazione, lesioni a pubblico ufficiale e guida sotto l’assunzione di droga: le analisi hanno rilevato tracce di cocaina nel sangue del 34enne.
Secondo quanto spiegato dalla polstrada, i tre furti in casa sono avvenuti nello stesso quartiere di Carrara. Una delle vittime, scoperto di essere stata derubata, ha avuto anche un malore. La polstrada di Viareggio ha poi intercettato in A12 la Fiat Stilo del 34enne che, per scappare, ha speronato la vettura della polizia. E’ scattato così un inseguimento protrattosi per 25 km e conclusosi prima dello svincolo per Pisa. Durante la fuga il conducente della Fiat avrebbe provato più volte a mandare contro il guardrail la pattuglia della polstrada che alla fine lo ha bloccato con un testacoda.