Coppa Italia: Il CGC stende il Monza; la semifinale è con il Bassano

-

Il CGC Viareggio rispetta i pronostici e supera il Monza per 6 reti a 3. Una superiorità sin dall’inizio per i ragazzi di Alessandro Bertolucci con la doppietta di Xavi Costa al 7′ ed al 9′. Compagno al 10′ riduce il gap sul 2 a 1. Il CGC rende la vita difficile al Centemero che opera spesso in contropiede.  Muglia a pochi secondi dall’intervallo porta i suoi sul 3 a 1, un allungo che risulterà decisivo per l’economia del match. Nella ripresa il Monza rientra prepotentemente in gara con due ghiotte occasioni compresa la doppia superiorità numerica al minuto 11′, ma la grande difesa di Barozzi solleva le sorti bianconere. Il CGC ne esce fortificato ed al 15′ scappa con Montigel per il 4 a 1. Il Monza cerca di ritornare in gara con altri due gol di C ompagno ma la risposta toscana è immediata per il 6 a 3 finale. CGC Viareggio qualificata alla semifinali dove incontrerà il Bassano.

di Redazione

Giovani migranti morti, ancora aperte tutte le piste

-

Sull’esito dell’autopsia svolta dal medico legale Stefano D’Errico sui due ragazzi di Stazzema c’è il massimo riserbo, ma al momento non sarebbero arrivate indicazioni particolari sulle cause del doppio decesso. Sarà necessario attendere altri riscontri e test medici che verranno svolti nei prossimi giorni e i cui esiti potrebbero arrivare molto prima di 60 giorni. Carabinieri di Viareggio e polizia di Lucca lavorano in tutte le direzioni a braccetto con la Procura, ma ad oggi non ci sono né piste precise, nè indagati. L’ipotesi avvelenamento accidentale (dovuta a qualche erba raccolta o comprata) è probabile, ma gli inquirenti non si vogliono sbottonare. E anche i controlli effettuati in un negozio a Montecatini e sui gamberi essiccati tenuti in casa da una nigeriana di Camaiore sarebbero stati preventivi e non legati ad una traccia precisa.

di Redazione

Aperitivo di Carnevale: domenica la polenta taragna e unagi

-

Così il formenton otto file, il grano saraceno ed i formaggi della Garfagnana si accoppieranno con l’unagi, ovvero un anguilla japonica che vive nelle acque salate. Detto in questo modo può sembrare strano ed assurdo, ma quel geniaccio di Masaki saprà come sempre creare un piatto unico. Ad illustrarlo e spiegarlo nei minimi particolari ci penserà Sabrina Falconi  del Ristorante Serendepico di Capannori dove lavora Masaki. Ma l’aperitivo del Carnevale, agitato non mescolato, da Fabrizio Diolaiuti, riserva anche altre sorprese. Rolando Bellandi, padre del prosciutto bazzone, da molti anni presidio Slow Food, presenterà in anteprima assoluta il Bazzon Cotto, un prosciutto cotto di alta qualità. Gino Fuso Carmignani, presidente Consorzio Vini DOC Montecarlo (Lu), porterà vini da abbinare al piatto raccontando storie ed aneddoti divertenti sui vignaioli di Montecarlo. Gianfranco Antognoli Presidente Arno Associazione Ricerca Neurologica, parlerà del rapporto tra cibo e cervello.

Essendo protagonista il territorio non può mancare la presenza della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana rappresentata da Marco Aspi, Responsabile Area Territoriale Versilia Costa. Si preannuncia quindi un’altra scoppiettante puntata dell’Aperitivo del Carnevale di Viareggio visibile dal pubblico presente in piazza Mazzini e su NOITV  il mercoledi alle ore 20 (Repliche giovedi ore 14 –  venerdi ore 22 e sabato ore 13) e su Reteversilia il giovedi alle 14.30 (repliche il venerdi alle 19.50 e il sabato alle 11.30) L’allestimento floreale è a cura di Toscana Produce.

di Redazione

Le colonne ritrovate in Piazza Statuto diventano una panchina storica

-

L’amministrazione comunale di Pietrasanta ha infatti deciso di valorizzare i due preziosi reperti, seppelliti da più di 70 anni, trasformandoli in una seduta che sarà collocata a pochi metri di distanza da dove sono stati rinvenuti. Le due colonne rappresentano infatti una bella e suggestiva testimonianza del millenario legame tra la lavorazione del marmo, i laboratorio, la città e la sua storia.  Già aperto il piccolo cantiere che andrà ad arricchire ulteriormente il patrimonio culturale e monumentale della città che l’amministrazione comunale sta riqualificando con una accurata azione di interventi di recupero del decoro e di pulizia.

di Redazione

Catherine Spaak al Teatro dell’Olivo

-

Colette è stata una delle scrittrici francesi più celebri e ammirate del suo tempo. Autrice di numerosi romanzi e novelle di enorme successo mentre era in vita, è stata membro dell’Académie Française conquistando un posto d’onore nella letteratura del suo paese, cosa piuttosto rara all’epoca per una donna. È nota per essere stata estremamente anticonformista, addirittura scandalosa non soltanto per la sua versatilità, per i suoi comportamenti e i suoi amori, ma anche per le numerose attività che svolse quale mimo, clown circense, redattrice di giornali scandalistici, conferenziera ed estetista. Ebbe tre mariti e molti amanti oltre a relazioni sentimentali con diverse donne, suscitando in tal modo curiosità e scalpore e divenendo una vera e propria leggenda. Fu, tuttavia, la scrittura a fare di lei un autore indimenticabile. Colette donna straordinaria è un progetto che vuole raccontare la sua storia di donna e di artista stravagante attraverso gli uomini che più hanno contato per lei. Non un monologo, ma duetti con un protagonista maschile che dovrà interpretare gli uomini più importanti della sua vita. Si metteranno in scena così i periodi più divertenti e significativi della sua esistenza assistendo ai suoi trasformismi.

di Redazione

Appello per riaprire la Torre Matilde

-

La Torre, erroneamente attribuita a Matilde di Canossa, è stata chiusa nel 2014 a causa dell’impianto elettrico non a norma. Al Comune occorrono 50mila euro per recuperare la struttura e ottenere le certificazione. Dall’ultimo sopralluogo eseguito, un anno, non risultano altre inefficienze, salvo qualche opera di manutenzione ordinaria.

A riprendere in mano la battaglia condivisa negli ultimi tempi da molti viareggini, oggi è la Lega Nord. Con il consigliere comunale Alfredo Trinchese che ha protocollato un’istanza all’amministrazione.

di Redazione

Del Ghingaro dà gli incarichi ai consiglieri: “Collabori anche l’opposizione”

-

L’obiettivo è da un lato un maggior coinvolgimento dei consiglieri comunali, dall’altro fornire una spinta ulteriore a delle iniziative utili all’Amministrazione e alla città.

E dire che Stefano Pasquinucci la scorsa settimana, all’indomani della nomina  ad assessore di Gabriele Tomei, aveva lasciato la maggioranza passando all’opposizione accusando il sindaco di non coinvolgere i consiglieri. Ma Del Ghingaro rigetta le critiche e apre alla collaborazione di tutti, compresi i consiglieri di opposizione.

di Redazione

Un nuovo polo scolastico per il capoluogo di Massarosa

-

Una maxi operazione dal costo complessivo di 58 milioni di euro, ma per Massarosa ne basteranno 4 o 5. La scuola sarà costruita ex novo accanto alle medie. Liberando gli spazi dell’attuale edificio della primaria a fianco del Municipio che andrà ad ospitare uffici e servizi municipali. L’intervento sarà coperto in parte dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che verserà a 20 milioni a fondo perduto. Parte sarà coperto con la cessione di edifici pubblici: l’amministrazione Mungai cederà gli uffici distaccati del Comune Sermas. Le quote restanti saranno pagate con un canone annuale spalmato su 20 anni.

Insomma, uno strumento finanziario innovativo, di cui Massarosa è pioniera in Versilia. Se compatiibile con il bilancio comunale – spiega il sindaco Franco Mungai – porterà Massarosa ad avere una nuova scuola entro settembre 2019.

 

di Redazione

Un focus in Regione su tallio, ex-Edem e Falascaia

-

Baccelli, arrivato con i consiglieri comunali del Partito Democratico, Nicola Conti e Rossano Forassiepi, ha incontrato i residenti della frazione e parlato a lungo con i rappresentanti del comitato tallio. Un colloquio seguito alla visita dell’impianto di Falascaia, dove si è chiusa la fase di messa in sicurezza dell’ex termovalorizzatore, che attende di essere smantellato.

“Su Valdicastello”  – ha dichiarato il consigliere regionale – “il primo obiettivo è quello di migliorare la comunicazione rispetto alle legittime e serie preoccupazioni degli abitanti che ancora restano. Formalizzerò un atto in commissione Ambiente” – ha promesso Baccelli – “per dare mandato agli uffici della Regione di riepilogare lo stato dell’arte sulla situazione di entrambi i siti. Serve un focus su inceneritore, acque del torrente Baccatoio, discarica e caso tallio”.

Soddisfatto dellìincontro l’assessore comunale Tartarini che ha riepilogato i lavori eseguiti in questi anni dall’amministrazione.

 

di Redazione