110 anni fa la morte di Giosuè Carducci: l’omaggio di Pietrasanta

PIETRASANTA - Centodieci anni fa la scomparsa di Giosuè Carducci. Sono stati i flauti dolci degli studenti delle scuole medie Barsanti ad aprire la commemorazione ufficiale con cui il Comune di Pietrasanta ha celebrato il premio Nobel alla letteratura nel giorno dell'anniversario della morte.

-

Una cerimonia sobria, che ha visto la partecipazione della classe 2a C, accompagnata dall’insegnante Ilaria Cipriani, presidente del Premio Carducci. Una corona d’alloro, poesie e musica per onorare la memoria del grande letterato. Un tributo in parole e note, reso dai ragazzi con la collaborazione dei professori Anna Volterrani e Andrea Pancetti. Presenti l’assessore alla Pubblica Istruzione, Simone Tartarini, la vicepresidente del consiglio comunale, Mimma Briganti e Chiara Celli, direttore dei musei.

“Il nome di Carducci rende onore a Pietrasanta – ha detto l’assessore Tartarini – Dobbiamo essere orgogliosi di aver dato i natali a questo grande poeta”.           Casa Carducci è temporaneamente chiusa per lavori di restyling che prevedono la risistemazione della copertura, l’imbiancatura e il trattamento degli arredi in legno. Sono in programma anche interventi di manutenzione dell’impianto elettrico e di restauro dei mobili per un budget complessivo di oltre 10mila euro. Inoltre sono in corso di realizzazione la nuova pannellistica museale e i pieghevoli bilingue, cofinanziati dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Pic Cultura “Musei di qualità”.

Intanto sono aperti ufficialmente i termini per iscriversi alla 61esima edizione del Premio Nazionale di Poesia “Giosuè Carducci”. Invio dei libri e della domanda di partecipazione entro il 30 aprile 2017.