Chiusura record per la mostra di Salvador Dalì

PIETRASANTA - 45mila visitatori per Salvador Dalì a Pietrasanta. Le sculture surrealiste e sognanti dell'eccentrico artista spagnolo salutano la Piccola Atene con il record di visitatori per una mostra invernale.

-

In 80 giorni di apertura Dalì ha richiamato nel centro storico quasi 45mila presenze a conferma del grandissimo appeal e risonanza della mostra organizzata dal Comune di Pietrasanta e Fondazione Versiliana nell’ambito del progetto di promozione S.T.Art Grandi Eventi. Le quattro mostre dell’ultimo anno e mezzo (Paolo Ruffini, Rinaldo Bigi, Helidon Xhixha e Salvador Dalì) hanno attirato nel centro storico oltre 110mila presenze in 14 mesi.

Iniziato il disallestimento delle opere di Dalì, a giorni è in programma l’allestimento degli Orti della Germinazione di Giuseppe Carta. In Piazza Duomo sarà ospitato un peperoncino di 16 metri – immagine iconica e tradizionale, pop per la sua naturale cromia, sempre attuale e carica di simbolismi – emerge dal sottosuolo e si innalza verso il cielo. Con la sua superficie mossa da sporgenze e rientranze, cattura la luce e la diffonde nell’ambiente circostante inondandolo di suggestioni. Dal 26 febbraio all’11 giugno 2017 l’ampia antologica raccoglie circa cento opere, tra sculture monumentali e non – in bronzo, marmo, alluminio e resina – e oli su tela, esposte nella già citata Piazza del Duomo, nella prospiciente Chiesa di Sant’Agostino e sul pontile di Forte dei Marmi. La personale di Carta è promossa da Arte Contemporanea Italiana e dal Comune di Pietrasanta ed è realizzata grazie all’attiva partecipazione e collaborazione della Fonderia Artistica Mutti Francesco, della GBC Marmi srl, de La Fenice Marmi srl e della Eurit srl.