Il Forte crolla contro il Lodi e dice addio al primato

HOCKEY - Il Forte esce con le ossa rotte dallo scontro diretto casalingo con il Lodi e vede allungarsi le distanze con la capolista. Sono cinque adesso i punti che separano le due regine del campionato di Serie A1, due prima del match.

-

La gara viveva anche di un’altra sfida: miglior attacco contro miglior difesa, 39 reti subite dai rossoblu contro le 91 reti segnate dai lombardi. 5-2 il risultato finale, identico punteggio con cui i campioni d’Italia espugnarono il PalaCastellotti all’andata.

Un sostanziale equilibrio tra le due favorite alla vittoria finale soprattutto nel primo tempo. Platero porta avanti i suoi all’ottavo minuto, Romero pareggia al 15°. Illuzzi al 16° riporta av anti i lombardi ma prima dell’intervallo capitan Torner pareggia sul 2-2. Nella ripresa lo strappo decisivo nonostante occasioni soprattutto di marca fortemarmina. Al 5° Platero per il 2-3 e quindi capitan Illuzzi allunga sul 2-4 regalando di fatto i tre punti ai suoi. Nel finale l’ex Verona fissa il 2 a 5.

I rossoblù se la prendono con la direzione di gara degli internazionali Fronte e Ferrari, in particolare per alcuni episodi che avrebbero danneggiato i campioni d’Italia, che dicono addio al primato e iniziano un testa a testa con il Cgc Viareggio che insegue ad un solo punto.

Per il Lodi la strada verso la conquista del primo posto nella griglia dei play off appare quasi spianata. Ma le finali scudetto, si sa, sono tutta un’altra storia.