Marcucci si scusa, pace fatta con i familiari delle vittime

VIAREGGIO - “Mi dispiace, la responsabilità è solo mia e chiedo scusa se ho toccato la sensibilità dei familiari delle vittime della strage di Viareggio." Le scuse sono arrivate direttamente dalla Presidente della Fondazione Marialina Marcucci. Scuse accettate dai familiari che chiedono un tavolo di confronto

-

Questo il commento del Mondo che Vorrei e di Marco Piagentini. “Apprendiamo che dietro un errore c’è almeno qualcuno che sa prendersi delle responsabilità.  I familiari non vogliano essere nè giudici nè giustizieri ( il fatto si commenta da solo). Certo è che un tavolo ufficiale tra la nostra associazione e il Comune diventa ormai una priorità, se si vuole evitare in futuro di offendere non solo i familiari ma Viareggio tutta.
Nella battaglia che da sette anni portiamo avanti c’è e c’è sempre stata la voglia di incontrare le persone a maggior ragione dopo questo episodio che dimostra ancora una volta come anche a Viareggio si conosca poco del 29 Giugno 2009.
Ci teniamo pertanto ad incontrare personalmente il presidente della fondazione e il suo consiglio e poter far visionare insieme a noi “Ovunque Proteggi” siamo certi che da un incontro e una mano tesa puó nascere una grande risorsa.”