Rapace riverso sul selciato dell’A12 salvato dalla Polstrada

MIGLIARINO (PI) - E’ finita a lieto fine, ieri, la disavventura di una splendida poiana, un rapace con piume brune a chiazze bianche, noto per la sua timidezza. L’uccello giaceva ferito sul ciglio della strada, sull’A/12 in prossimità di Migliarino, e non riusciva più a volare.

-

Forse, mentre volteggiava, era sbattuto su di un mezzo pesante, finendo ai bordi della carreggiata. Chissà cosa avrà pensato in quei frangenti, con tutto quel fragore di auto e TIR che le passavano vicino.

E’ stato un camionista a notarla e a contattare la centrale operativa della Polizia Stradale, che ha allertato una pattuglia della Sottosezione di Viareggio. I poliziotti, addestrati anche a prestare soccorso agli animali, si sono procurati una scatola di cartone capiente, pensando che sarebbe stata utile poi per trasportare l’uccello dal veterinario.

Dopo pochi minuti la pattuglia è giunta sul posto. Il rapace, con i suoi occhioni grandi, all’inizio ha guardato con sospetto gli uomini in divisa. Ma gli è bastato poco per capire che i poliziotti erano lì per aiutarlo. Senza protestare, si è fatto prendere dai poliziotti, che l’hanno adagiato nella scatola per condurlo in caserma a Viareggio. L’uccello, benché ferito e sofferente, durante il viaggio è rimasto tranquillo, avendo capito che lo stavano salvando.

Infatti, poco dopo è giunto un esperto della Vega Soccorsi, attivata dalla LIPU, a cui la Polstrada ha affidato la poiana. Lei, nel lasciare la caserma, ha fissato a lungo i poliziotti, che hanno provato un brivido: avevano compreso che il rapace li stava ringraziando.