Teleriscaldamento: i timori dei residenti

STAZZEMA - "Fumate nere sempre più frequenti e sempre più dense: il termoriscaldamento, cavallo di battaglia del ticket Silicani-Neri che serve le frazioni stazzemesi di Pruno e Volegno torna a preoccupare." Lo dichiara Marina Staccioli, vice-segretaria Fratelli d'Italia Provincia di Lucca.

-

“Allo spettacolo del fumo scuro si aggiunge quello di sacchetti pieni di cenere lasciati aperti nei pressi dell’impianto, l’amministrazione dovrebbe diradare il fumo nero e spiegare se tutto funziona regolarmente o se la popolazione, già allarmata, debba iniziare seriamente a preoccuparsi. Le ceneri sono sempre inquinanti e lasciate così aperte, con il rischio piogge e inquinamento di falde acquifere è sconsiderato – aggiunge  – Il timore è che manchi addirittura un programma di smaltimento delle ceneri”.

“Siamo preoccupati per i possibili rischi alla cittadinanza e vogliamo capire se l’impianto abbia deficienze e se sia in regola con le analisi fumi e i filtri necessari al suo corretto funzionamento in sicurezza – aggiunge Federica Cianci, responsabile Fdi per il Comune di Stazzema – Chi risiede nella zona non aveva visto scene del genere negli anni scorsi e quindi ciò fa presagire che qualcosa nell’impianto sia cambiato e non in bene”.