Viareggio piange la scomparsa di Zeffiro Rossi

VIAREGGIO - Lunedì pomeriggio, all'età di 77 anni, dopo una breve malattia, ci ha lasciati Zeffiro Rossi, un grande viareggino e un amico di Reteversilianews.

-

 

Se pensiamo a Zeffiro, pensiamo a un grande personaggio innamorato del mare che in tantissimi anni di navigazione, con la qualifica di direttore di macchina di grossi natanti, ha conosciuto tutti i porti del mondo. Zeffiro era uomo senza peli sulla lingua, carattere forte, forgiato dalle mille avventure vissute tra i marosi a tutte le latitudini e a tutte le longitudini. Amava Viareggio a 360 gradi, con i figli dei mitici palombari dell’Artiglio e altri appassionati della storia della marineria viareggina, aveva fondato il Museo della Marineria lungo canale Est, nella sede dell’ex mercato ittico, dando vita a numerose belle iniziative. Zeffiro Rossi era personaggio molto conosciuto, umile e schivo. A lui si deve l’iniziativa per la consegna delle medaglie d’oro di lunga navigazione assegnate, ogni anno a personalità legate alla vita del mare.

Ci piace ricordarlo con la sua folta barba bianca alla Hemingway, poiché Zeffiro  gli somigliava tantissimo. L’ultima volta che fu ospite di Reteversilia citò il libro del grande scrittore americano “Il vecchio e il mare”. Ho una vita interessante, ci disse, ma devo scrivere perché se non scrivo in una certa misura non posso godermi il resto della mia vita. I funerali avranno luogo mercoledi alle 15,30 nella chiesa di S.Paolino a Viareggio