BVLG: utile netto di 2,8 milioni nel 2016

PIETRASANTA - 2 milioni e 800mila euro. E' l'utile netto registrato dalla Banca di Credito Cooperativo della Versilia Lunigiana e Garfagnana nel 2016. Una leggera flessione rispetto ai 3,3 milioni del 2015, dovuto anche all'obbligo di spesa di un milione di euro di contributi straordinari per il sostegno al salvataggio di banche in difficoltà.

-

Il bilancio appena approvato dal Cda della BVLG, in discussione nell’Assemblea dei Soci a fine aprile, conferma la solidità del Credito Cooperativo fondato a Pietrasanta nel 1952.  Numeri giudicati lusinghieri con gli indici di solidità patrimoniale, nello specifico il Cet1 e il Total Capital Ratio, che si attestano al 18,34%, ben sopra la media nazionale. L’indice di copertura delle sofferenze è pari al 61,22%.

Dati positivi confermati dall’andamento della raccolta diretta di denaro sul territorio. Nel 2016 in Versilia, Garfagnana e Lunigiana è stato raccolto quasi un miliardo di euro (993 milioni), in aumento del 2,18%. Gli impieghi si attestano invece sui 667milioni, con un + 2,51%.

“Numeri che parlano di una banca in salute e una crescita costruita sulla pianificazione e programmazione” – ha dichiarato il presidente Enzo Stamati. E a proposito di crescita, all’orizzonte l’apertura a La Spezia di una nuova filiale, la 23esima.