Crisi Fipa: assunzioni ferme, lavoratori pronti allo sciopero

VIAREGGIO - Sono pronti allo sciopero e ad altre forme di protesta i lavoratori della Fipa Immobiliare, azienda della nautica viareggina in crisi da tempo, dove rischiano di rimanere senza lavoro 80 persone.

-

Sembra sfumare l’ipotesi di un intervento dei soci Balducci e Guidetti per dar seguito all’esperienza Fipa nella nuova società Twin Yachts. Una notizia circolata da alcune ore che ha getto nello sconforto i lavoraotori, riuniti in assemblea stamani nei capannoni della Darsena.

Nelle prossime ore è fissato un nuovo appuntamento con l’azienda per conoscere gli ultimi sviluppi. Se non ci sarà un accordo entro il prossimo 25 marzo, si arriverà agli 80 licenziamenti.

“In questa fase di assoluta incertezza, che pesa enormemente sulla vita delle persone che lavorano in Fipa, permane un atteggiamento incomprensibile da parte di Balducci e Guidetti che, una volta ottenute tutte le garanzie richieste per procedere alle assunzioni, oggi si sono fermati in attesa degli eventi” – scrive la Fiom Cgil di Lucca. “Sarebbe auspicabile una presa di coscienza da parte di chi aveva dichiarato interesse all’operazione oppure che ci si adoperi, come l’amministratore liquidatore di Fipa ci dice si stia facendo, per cercare altri soggetti imprenditoriali più avveduti, che vogliano cogliere l’opportunità di un’attività che porterebbe con sé grandi esperienze e conoscenze che altrimenti andrebbero disperse. Qualora la situazione non si sblocchi entro venerdì, sono programmate iniziative di sciopero e di protesta.”