Gaia: niente tallio nelle acque di Capezzano Pianore

CAMAIORE - Nessun rischio tallio al momento nelle acque di Rotaio-Capezzano. Lo assicura Gaia spa a margine dei primi risultati arrivati dall'indagine precauzionale sulla qualità storica dell'acqua. "Le indagini si sono concluse nel mese di gennaio, dopo 3 mesi di frequenti campionamenti, e non hanno riscontrato tracce rilevanti di tallio" - spiega Gaia in una nota.

-

Tutti gli esiti analitici, infatti, hanno infatti evidenziato concentrazioni inferiori a 0,5 µg/l, valore che il Gestore si è autoimposto come Obiettivo di Qualità dell’acqua distribuita. Tale valore è pari a un quarto del valore di 2 µg/l, limite di legge fissato dalla normativa USEPA e indicato dall’Istituto Superiore di Sanità per l’Italia.

Una campagna di indagine a scopo precauzionale con l’obiettivo di ricostruire la qualità storica dell’acqua distribuita nella zona: il Gestore GAIA S.p.A. ha individuato una serie di punti di prelievo per la ricerca del tallio nella rete di distribuzione “Rotaio-Capezzano Pianore” del Comune di Camaiore, in zona confinante con il comune di Pietrasanta.

GAIA in ogni caso assicura il pieno controllo dell’acqua distribuita attraverso un Piano di Monitoraggio trimestrale definito in accordo con il comune di Camaiore e l’Azienda Unità Sanitaria Locale – AUSL 12.