La Granfondo Diavolo in Versilia nel segno della solidarietà

CICLISMO - E' conto alla rovescia per la Granfondo Diavolo in Versilia, 21esima edizione della gara ciclistica che di fatto apre la stagione versiliese. Due le giornate, sabato 18 e domenica 19 marzo, nei due tradizionali percorsi marathon e classic, rispettivamente da 103 e 105 km.

-

E anche quest’anno lo sport si legherà alla solidarietà. Grazie alla cronometro promozionale che si terrà il giorno della vigilia, il 18, che vedrà impegnati giovanissimi ed esordienti in coppia con un parente, organizzata dal Gs Pedale Pietrasantino in collaborazione con il Comitato organizzatore della granfondo.

Partenza e arrivo in località Secco , sul lungomare di Lido di Camaiore, e percorso di quattro chilometri, che prevede l’inversione del senso di marcia a Marina di Pietrasanta, all’altezza del Club Velico.

La quota d’iscrizione sarà devoluta alla Sezione Versilia “Andrea Pierotti” dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare. Inoltre un euro a iscrizione sarà devoluto per la costruzione di un villaggio di casette in legno a Camerino (nel maceratese), città marchigiana devastata dal terremoto. Gli organizzatori, però, invitano tutti a contribuire anche personalmente a questa raccolta fondi facendo una donazione anche direttamente alla gara.

E infine la corsa della domenica sarà dedicata per il secondo anno alla memoria di Elisa Pezzini, la sfortunata giovane versiliese a cui è intitolata l’omonima Onlus per trasmettere i valori della sicurezza in strada.