Mauro Moretti rimosso da Leonardo; “Meglio tardi che mai”

VIAREGGIO - Mauro Moretti è stato sostituito ai vertici di Leonardo spa, ex Finmeccanica. Al suo posto subentrerà Alessandro Profumo. L'ex amministratore delegato di FS è stato condannato il 31 gennaio scorso a sette anni di carcere per la strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009, in qualità di ad di Trenitalia.

-

Soddisfazione è stata espressa da Marco Piagentini, presidente dell’associazione “Il mondo che vorrei” dei familiari delle vittime. “Si potrebbe dire “meglio tardi che mai” se non fosse che il 29 giugno 2009 32 persone sono morte bruciate vive nelle proprie abitazioni. Se questo è un primo passo è lo accogliamo positivamente, chiediamo che si continui su questa strada che non sia solo “un fulmine a ciel sereno”, non vorremmo vedere uscire certi personaggi dalla porta e rientrare poi dalla finestra. Tuttavia un granello di sabbia non cambia quello che è successo dal quel 29 giugno ricordo le rinomine da indagato e le promozioni da imputato.
Ricordiamo inoltre che Mauro Moretti e ancora Cavaliere del Lavoro e che il condannato Margherita Giulio e ancora in ANSF. Inoltre chiediamo nuovamente che chi condannato rinunci alla prescrizione e si faccia giudicare per tutte le responsabilità accertate già in primo grado da un Tribunale Italiano anche nei prossimi gradi di giudizio.”

Soddisfatto anche il consigliere regionale del Pd Stefano Baccelli. “Finalmente la sua irresistibile ascesa segna uno stop. Finalmente le Istituzioni della Repubblica Italiana trovano un punto di coerenza tra di loro, il Ministero dell’Economia tiene conto autonomamente della decisione di un Tribunale della Repubblica.

In un momento di conflittualità così forte è davvero una bella notizia. Dopo la nomina a Cavaliere del Lavoro voluta dal Presidente Napolitano, dopo la decisione incomprensibile del Governo Letta di non costituirsi parte civile nel processo sulla strage di Viareggio, finalmente una scelta di buon senso e di decoro civile e politico.”