Finale amaro per il Carnevale: tre mascheratisti lasciano (in polemica)

-

Tre giovani mascheratisti danno l’addio alla cartapesta. Rodolfo Mazzone, autore di “Lo Strump..alato”, piazzatosi al settimo posto. Michele Cinquini, arrivato ottavo, con “Mad Donald Trump” e Andrea Pucci, sprofondato al 12esimo posto, dopo dieci anni nel podio. Ed è forse l’addio di Pucci il più ecclatante. 13 anni di partecipazione da costruttore con 4 terzi premi ,3 secondi premi,2 primi premi consecutivi e un premio critica mai assegnato alle maschere isolte nel 2014. Ma il 27enne, una delle promesse del Carnevale di domani, non è una questione di classifica.

Andrea Pucci – Mascheratista Carnevale di Viareggio

Altri mascheratisti potrebbero lasciare nelle prossime ore. La categoria ad oggi di 15 elementi potrebbe così ridursi di numero da sola, L’auspicio è che la Fondazione capisca il disagio della categoria e ne tenga conto nella stesura del nuovo bando di concorso.

Andrea Pucci – Mascheratista

di Redazione

Grave ciclista amatoriale dopo una caduta dalla bici sul lungomare

-

La centrale operativa del 118 ha inviato sul posto ambulanza della Croce Verde e l’automedica. Sul posto anche la Polizia Municipale di Pietrasnata.  Ai soccorritori le condizioni del cicloamatore sono apparse subito gravi. Il ferito è stato portato così all’aerostazione del Cinquale e accompagnato in elisoccorso all’ospedale Cisanello di Pisa, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento per un trauma cranico.

di Redazione

Caffè d’Inverno: Alan Friedman racconta Trump

-

Sabato 11 marzo, alle ore 17.30 nella Sala Annunziata del Chiostro di S. Agostino per parlare di politica estera ed europea, ed in particolare dell’America all’indomani delle elezioni di Donald Trump.

Per la prima volta il popolare giornalista, scrittore e conduttore Alan Friedman indaga sul suo Paese e racconta cosa dobbiamo aspettarci dall’America di Trump nel suo libro “Questa non è l’America”.

di Redazione

Pesi: spettacolo a Camaiore nelle Finali Nazionali Under17

-

Dalla due giorni di gare sono scaturisti i nomi dei quindici nuovi campioni italiani della classe Under17.

Gianluca Rosi – Presidente Fip Toscana

Grande passione e motivazione tra i ragazzi e le ragazze che con grinta e dedizione si impegnano ogni giorno nello sport.

di Redazione

“Come d’incanto” vince Canzonissima di Carnevale

-

Sotto l’occhio vigile di Burlamacco e Ondina, è stata quindi svelata la classifica partendo dal tredicesimo brano classificato. Super finalisti il quartetto Andrea De Nisco, Lorenzo Biagini, Angelica Domenici e Celeste Distefano con “Come d’incanto” e Lorenzo Ghiselli con “Le donnine dei tigli”. In un turbinio di coriandoli, flash del fotografo ufficiale Paolo Mazzei di Fotomania Versilia e urla di gioia, “Come d’incanto” è stata eletta Canzonissima di Carnevale 2017, aggiudicandosi così il preziosissimo trofeo gioiello “Coriandolo d’oro” offerto dall’azienda orafa Oropiù di Viareggio, secondo classificato Lorenzo Ghiselli che con il sorriso sulle labbra si è preso tutto l’applauso del gran caffè Liberty di Viareggio.

QUESTA LA CLASSIFICA FINALE:

1° “Come d’incanto” – Andrea De Nisco, Lorenzo Biagini, Angelica Domenici, Celeste Distefano

2° “Le donnine dei tigli” – Lorenzo Ghiselli

3° “Spiaggia d’or” – Valentina Lottini

4° “Pensa se potesse una canzone” – Daniele Toscano

5° “Canto del carnevale” – Daniele Biagini

6° “Da Viareggio con amore” – Lorenzo Ghiselli

7° “Ballata a Viareggio” – Daniele Toscano

8° “Il samba del viareggino” – Claudio Bini

9° “Nasce dentro al cuore” – Alessandro Pasquinucci

10° “Magica Viareggio” – Vincenzo Cagnolo

11° “Un sogno ad occhi aperti” – Alessandro Pasquinucci

12° “B come Burlamacco” – Aurora Craus, Giammarco Segnani

13° “Canta” – Daniele Biagini

l premio “Elio Tofanelli” all’ente o al personaggio simbolo del carnevale 2017, è andato a quello che lo stesso “Re Sole” Elio Tofanelli definiva “il secondo carnevale d’Italia” il Carnevaldarsena ed ultimo ma non meno importante il premio “Maria Grazia Billi” al personaggio femminile dell’anno nel carnevale, è stato assegnato alla Presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio Marialina Marcucci che dopo essersi complimentata per la manifestazione ed aver fatto un “regio dono” al “regio opinionista” Alessandro Santini, si è scatenata in un Tuca Tuca in coppia con Umberto Cinquini improvvisatosi da opinionista a ballerino, mandando in delirio il pubblico in sala e la Fondazione Carnevale presente al completo in prima fila, ente che insieme al Consorzio di Promozione Turistica della Versila ha patrocinato l’evento.

di Redazione

Aggredisce il padre a coltellate: 44enne in carcere per tentato omicidio

-

Un dramma familiare che si è consumato all’ora di cena. Dopo l’ennesima lite furibonda, l’anziano poco prima delle 20 è andato a letto. Lì è stato assalito dal figlio con una mannaia da cucina. Colpito alla testa, l’uomo ha reagito, si è alzato, cercando di difendersi con una sedia. Ma l’aggressore non si è fermato: preso un grosso coltello da cucina da 30 cm, ha colpito il papà all’addome e alla mano, per poi darsi alla fuga. Alla vittima non è rimasto che chiedere aiuto ai vicini urlando dal terrazzo, dove è stato soccorso, trovato in una pozza di sangue. Dopo le prime cure all’Ospedale Versilia è stato trasferito a Cisanello sotto stretta osservazione.

Manfredi figlio poco dopo si è costituito ai carabinieri della caserma di Torre del Lago. Con sè aveva ancora il coltello. Adesso si trova in carcere a Lucca con l’accusa di tentato omicidio del padre. I due erano ai ferri corti da molto tempo. Rapporti esasperati dopo la morte della madre, tre mesi fa, che aveva lasciato Leonardo, disoccupato e single, tutto sulle spalle del padre.

Il violento episodio ha sconvolto il vicinato, accorso a prestare aiuto. Nessuno vuole parlare oggi: resta solo l’incredulità e il silenzio.

 

 

di Redazione

Blitz al fosso Motrone: sequestrate bici abbandonate

-

Sul posto è stata rinvenuta anche una transenna lanciata nell’alveo. L’operazione lampo ha permesso di recuperare i rifiuti ingombranti, tempestivamente caricati da un mezzo Ersu e smaltiti, purtroppo a spese della collettività. “Un altro intervento a tutela dell’ambiente che è una delle nostre risorse – spiega il vicesindaco Mazzoni – E’ importante affiancare questi piccoli ma significativi lavori di pulizia alle grandi operazioni a difesa della salute dei cittadini, come quella che abbiamo appena portato a termine con lo smaltimento di tre milioni di litri di sostanze inquinate, presenti da anni all’interno del sito dell’inceneritore. Senza contare la rimozione degli oltre 500 mq di eternit a Valdicastello”.

Il monitoraggio del Fosso Motrone sarà intensificato nelle prossime settimane, in vista dell’apertura della stagione. “I controlli saranno ripetuti – garantisce l’assistente del Consorzio di Bonifica, Stefano Maffei – Appena l’acqua si schiarirà, torneremo a effettuare un sopralluogo anche sotto il ponte di viale Roma per verificare che non ci siano altri materiali da rimuovere, sfuggiti alla vista durante il primo intervento. Da parte nostra c’è il massimo impegno per assicurare una pulizia costante del canale per ragioni di decoro e di rispetto dell’ambiente”.

di Redazione

Vota la coreografia più bella: c’è tempo fino alla mezzanotte di mercoledì

-

Le votazioni, dunque, si chiudono mercoledì a mezzanotte. Tutti i video delle coreografie sono stati caricati sulla nostra pagina Facebook: per votare è necessario cliccare “Mi piace” direttamente sul video pubblicato su Facebook. Non sono validi i like e le condivisioni sulla relativa pagina del sito internet.

Il premio per la migliore coreografia è stato intitolato dalla Fondazione Carnevale a Gilbert Lebigre e sarà consegnato domenica nel corso della cerimonia di conferimento dei premi.

 

di Redazione

L’amarezza degli sconfitti, Vannucci: “Lascio il Carnevale”

-

In prima categoria Franco Malfatti,  ultimo per due anni di fila, sembra ormai destinato alla seconda. Sembra, perchè la Fondazione Carnevale deve ancora chiarire cosa fare con la Fantasticarte di Simone Politi e Priscilla Borri, esclusi dalla gara in prima dopo la loro separazione: potrebbero essere loro retrocessi, a tavolino, o addirittura esclusi del tutto, lasciando spazio ad ripescaggio per Malfatti. Tra i carri piccoli ad avere la peggio è Emilio Cinquini, quarto posto quest’anno e terzo nel 2016, che con sette punti è retrocesso tra le mascherate.

Tra le mascherate di gruppo all’ultimo posto  inaspettatamente uno dei maestri di lungo corso del Carnevale Enrico Vannucci, fratello di Roberto e figlio d’arte dell’indimenticabile Bocco Vannucci. I suoi “Sette vizi capitali” non hanno convinto e per lui si parla di retrocessione tra le isolate. Ma lui annuncia. “Mollo il Carnevale”.

 

di Redazione