Pioppogatto passa a Ersu: salvi (per ora) tutti i posti di lavoro

MASSAROSA - Sospiro di sollievo per i 28 lavoratori dell'impianto di selezione e compostaggio di rifiuti di Pioppogatto. Accordo siglato in mattinata tra sindacati, Vera e Ersu, la società pubblica dei rifiuti della Versilia Nord che gestirà la struttura di Massarosa fino all'ingresso del socio privato in Ato Costa.

-

L’impianto è stato gestito fino ad oggi dalla soc. VE.RA SRL, nata ad hoc, a seguito della cessazione delle attività da parte di TEV Veolia. Nei mesi scorsi VE.RA srl aveva più volte denunciato i problemi che gravavano sull’azienda, legati alla mancata riscossione di crediti da parte dei comuni e dal mancato conferimento di rifiuti extra territorio. Vera aveva annunciato sette esuberi.

L’accordo sottoscritto dal presidente ERSU Alberto Ramacciotti, dal direttore ing. Bresciani Gatti e da FP CGIL rappresentata da Michele Massari UILTRASPORTI in persona di Antonio Andreozzi e FIT CISL in persona di Nicola Dasanmartino prevede il riassorbimento di tutti i 26 lavoratori a tempo indeterminato con gli stessi diritti maturati precedentemente, opzioni di precedenza per i 2 tempi determinati, flessibilità nelle mansioni, senza perdita dei livelli professionali acquisiti sul piano retributivo; volontà delle parti di utilizzare gli ammortizzatori sociali disponibili in termini di solidarietà, per la difesa di tutti i posti di lavoro e degli orari di lavoro.