Profughi in rivolta a Lido di Camaiore

CAMAIORE - Profughi in rivolta nel centro di accoglienza gestito dalla Misericordia a Lido di Camaiore. Sul posto le forze dell'ordine ed il Sindaco Alessandro Del Dotto. I migranti vorrebbero tornare a gestire autonomamente i soldi destinati loro, per comprare beni di prima necessità, grazie a delle carte prepagate. Secondo gli operatori i ragazzi avrebbero fatto acquisti "inutili" che nulla hanno a vedere con cibo, vestiti o tutto ciò di necessario per la sopravvivenza, ma avrebbero acquistato alcolici, telefoni ed altro.

-