Promossi e retrocessi: ecco le classifiche del Carnevale

VIAREGGIO - Applausi, mormorii ma anche parecchi fischi alla lettura dei verdetti del Carnevale in piazza Mazzini, con delle classifiche che quest'anno, forse più che negli ultimi tempi sembrano dividere. Non tanto per i vincitori, quasi sempre apprezzatissimi, quanto per l'ordine di arrivo stabilito dalle giurie, cinque giurati diversi per quattro corsi soltanto, vista la cancellazione del martedì grasso.

-

Dietro al vincitore Alessandro Avanzini, in prima categoria c’è Burocrazy di Lebrigre e Roger, al terzo posto Roberto Vannucci con Chinatown Street. A sorpresa uno dei favoriti, il campione uscente Fabrizio Galli, si ferma al settimo posto. A chiudere Franco Malfatti, ultimo per il secondo anno di fila, prossimo alla retrocessione.

In seconda, la breve classifica vede trionfare Jacopo Allegrucci, seguito da Luciano Tomei, Anima Bianca di Cinquini al terzo posto (lo scorso anno arrivò ultimo) e a chiudere Edoardo Ceragioli con “La fabbrica di cioccolato”, piazzatosi secondo un anno fa.

Nessuna sorpresa per la vetta delle mascherate di gruppo, dove ha vinto Luca Bertozzi con “Salerno-Via..Reggio Calabria”, seconda vittoria di fila. Al secondo posto Michele Canova con “La grande migrazione”, terzo gradino “L’ultimo samurai” di Giacomo Marsili.

Seconda vittoria di fila tra le maschere isolate per Silvano Bianchi, che al suo terzo anno in gara conquista già la promozione tra le mascherate di gruppo con “Terrore senza frontiere”. Secondo Michelangelo Francesconi e terzo Daniele Chicca. Sprofonda al 12esimo posto Andrea Pucci, per anni vincitore della categoria.