Sgominata banda di spacciatori grazie alle segnalazioni delle mamme

CAMAIORE - Arrestati 3 cittadini marocchini nell'ambito dell'operazione anti-droga "Super Store 2", condotta dai Carabinieri di Lido di Camaiore. In pochi mesi i militari, supportati da due unità del Nucleo Cinofili di Pisa, sono riusciti a documentare la compravendita di circa 1.500 dosi di cocaina del valore di circa 40.000 euro.

-

 

Tutto è partito dalle segnalazioni di alcune mamme di minorenni e dopo alcune settimane l’indagine ha portato all’arresto di tre persone: Abdellah Benqaida, 39 anni, Abdellatif Charit, 30 anni conosciuto come Sandrino e addetto alla vendita di hashish, e di Hassane Moutala, 33 anni; e per altri quattro cittadini marocchini è scattato l’obbligo di dimora. L’operazione contro lo spaccio di droga denominata “Super Store 2” prende il nome da quella condotta sempre dai Carabinieri di Lido di Camaiore alla fine del 2014 che portò all’arresto di 7 cittadini extracomunitari e all’eliminazione della piazza di spaccio vicino al Supermercato Esselunga. Da settembre 2016, grazie alle segnalazioni dei residenti, è stata individuata una nuova area di spaccio all’interno della pineta tra via Ariosto, via kennedy, via Alfieri e via Trieste. Nonostante il luogo appartato consentisse alla banda di agire in sicurezza, il gruppo aveva messo in atto azioni di controllo ben organizzate utilizzando sentinelle sia a piedi sia in bici e indossando dei passamontagna per non farsi riconoscere dai clienti. Grazie agli appostamenti i militari sono riusciti a fotografare e riprendere l’attività di spaccio oltre ad identificare decine di clienti, tra cui numerosi minorenni.