Stop al pallone in piazza, i commercianti: “Affari dimezzati”

SERAVEZZA - Basta con i calci al pallone a Seravezza, almeno in piazza. Da venerdì scorso con apposita ordinanza il sindaco Riccardo Tarabella ha vietato di giocare a calcio nelle piazze cittadine, dopo mesi di lamentele esplose a seguiti di alcuni episodi sopra le righe in piazza Carducci in centro storico e in piazza Pertini a Querceta.

-

Qualche danno alle auto e alle vetrate, una pallonata violenta che avrebbe ferito un passante e una pioggia di proteste verso i ragazzini amanti del calcio in strada. Era stata la vecchia amministrazione due anni fa a concedere uno strappo alla regole del Codice della Strada, consentendo sì di giocare ma solo in orario pomeridiano e solo a bambini fino agli 11 anni di età, non oltre. Regole non rispettate, e il sindaco Tarabella è dovuto intervenire.

La decisione sta facendo molto discutere e continua a dividere i seravezzini.

A pochi giorni dallo stop al pallone, secondo alcuni commercianti di piazza Carducci, ci sarebbe già stato un crollo delle presenze di famiglie e un calo del 50% di vendite nei bar e nelle gelaterie.