Giallo sul corpo senza vita trovato in un canale a Piano di Conca

PIANO DI CONCA - Un giallo tutto ancora da risolvere. Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato in mattinata nelle acque in un canale a Piano di Conca, frazione del comune di Massarosa, in aperta campagna lungo la nuova del Brentino. A notare il cadevere galleggiante è stato un tecnico dell'Enel che stava effettuando dei lavori su un traliccio della zona.

-

Resta ancora sconosciuta l’identità dell’uomo. Il corpo era probabilmente in acqua da molto tempo, forse addirittura da alcuni mesi. E al momento è ancora molto difficile risalire alle sue origini. Sicuramente un uomo, ma l’età e la nazionalità non sono ancora stabilite.

Sul posto per recuperare il corpo sono intervenuti i Vigili del Fuoco per il recupero in acqua. Per gli accertamenti gli agenti del Commissariato di Polizia di Viareggio e della Squadra Mobile di Lucca,  insieme al medico legale.

La salma una volta recuperata è stata portata all’ospedale Versilia. Gli esami si concentrano sulle impronte digitali, consumate dal tempo passato in acqua. Nessuna denuncia di scomparsa – secondo il Commissariato – può essere riconducibile. Gli agenti stanno indagando per capire come sia finito in acqua in un punto così isolato e poco frequentato, tra Piano di Conca e Montramito, a pochi passi da un maneggio.  Unico dettaglio che può aiutare a far luce sul mistero è un amo da pesca rinvenuto su una guancia.