Ubriaco aggredisce la convivente: arrestato

CAMAIORE - In preda ai fumi dell'alcol si era scagliato contro la donna con cui viveva, colpendola più volte alla testa e scaraventandola a più riprese contro la parete. E' stato necessario l'intervento dei carabinieri per fermare la violenza di un uomo di Camaiore, italiano, 44enne senza lavoro e con precedenti alle spalle.

-

L’episodio risale ad alcune sere fa e si è consumato nella abitazione della coppia in centro a Camaiore. L’ennesima lite, nata per futili motivi, unita al vizio dell’alcol aveva scatenato la rabbia dell’uomo che brutalmente aveva aggredito la convivente. Dai vicini è partita la segnalazione al 112. Arrivati sul posto i militari hanno subito tentato di bloccarlo, malgrado l’evidente stato di agitazione. Ha reagito tentando di aggredire i carabinieri e darsi alla fuga, ma è stato bloccato e portato in caserma.

La donna era gravemente sotto choc. Portata in ambulanza all’Ospedale Versilia, ha riportato una contusione all’emitorace e un piccolo ematoma parietale alla testa, rimediando un referto di 10 giorni. Il suo aggressore e convivente adesso deve rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e minaccia. L’arresto è stato convalidato e per lui è scattato il divieto di avvicinamento alla donna.
Un fenomeno drammaticamente diffuso in Italia quello della violenza di genere, come emerge dai dati diffusi proprio oggi dall’Istat.  Oltre il 20% delle donne tra i 16 e i 70 anni, 4,3 milioni, è stata vittima di violenza fisica, minacce, schiaffi, pugni, calci. Una su cinque. E il 40%, oltre 8,3 milioni, è stata vittima di violenza psicologica.