G7, i ministri da palazzo Ducale a palazzo Orsetti; passando dalla Cattedrale

LUCCA - Il G7 dei ministri degli esteri a Lucca è iniziato poco dopo le 16 con l'arrivo a Palazzo Ducale dell'alto commissario agli affari esteri Federica Mogherini, ricevuta dal ministro degli esteri Angelino Alfano, arrivato circa mezz'ora prima.

-

Poi, alla spicciolata, nell’arco di una ventina di minuti, arrivano gli altri ministri. Fumio Kishida del Giappone, che in mattinata a Viareggio aveva già avuto un incontro con il segretario americano Tillerson; Chrystia Freeland del Canada, e dopo di lei il francese Jean Marc Ayrault. E poi ancora l’ex sindaco di Londra Boris Johnson, ministro degli esteri inglese, divenuto uno dei maggiori oppositori di Putin e che ha addirittura annullato il suo viaggio a Mosca. Dopo di lui il segretario di Stato americano Rex Tillerson, arrivaTo con una imponente scorta al suo seguito. Tillerson invece a Mosca ci andrà, nei prossimi giorni,  ma ha già accusato la Russia di essere stata a conoscenza e di non essersi opposta all’attacco chimico siriano che ha provocato la morte di 70 civili. Ha chiuso gli arrivo il ministro degli esteri tedesco e vicecancelliere Sigmar Gabriel.

Mentre il G7 era in corso le moglie del ministro Alfano e di quello giapponese Kishida si sono recate al Teatro del Giglio, accolte dal direttore Manrico Ferrucci. Dopo aver visitato il teatro c’è stata poi una rapida visita al centro storico.

Poco più tardi, al termine del primo incontro di Palazzo Ducale, anche i ministri hanno compiuto una breve passeggiata in centro storico. I 7 più la Mogherini hanno percorso a piedi piazza del Giglio e piazza San Giovanni per arrivare poi alla Cattedrale, dove hanno anche posato per la cosiddetta foto di famiglia.

Poi, la giornata si è conclusa con la cena a Palazzo Orsetti.