La Cassazione confema il licenziamento di Riccardo Antonini

VIAREGGIO - La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di Riccardo Antonini confermando il licenziamento dell'ex ferroviere viareggino, silurato da FS con l'accusa di aver sostenuto i familiari delle vittime della strage del 29 giugno durante le indagini preliminari e l'incidente probatorio.

-

L’udienza finale era stata il 18 gennaio scorso, con un presidio di sostenitori fuori dal Palazzaccio a Roma. Il ricorso presentato oltre due anni fa è stato rigettato per “infedeltà” , confermando la decisione del giudice del lavoro di Lucca del 4 giugno 2013.

Nel disastro del 29 giugno morirono 32 persone. Antonini, divenuto uno dei simboli della lotta dei familiari delle vittime a FS e al suo AD Mauro Moretti, secondo i giudici della Cassazione “aveva più volte sostenuto la responsabilità della società di cui era dipendente e dei suoi vertici , chiedendone la punizione.”