Il “lago di Puccini” candidato a patrimonio dell’UNESCO

MASSAROSA - Firmato questa mattina, presso l’antico opificio “La Brilla” a Quiesa, il protocollo d’intesa per la costituzione del comitato promotore della candidatura del “Lago di Puccini” a patrimonio dell'UNESCO.

-

Un protocollo che riunisce, in un unico intento, l’Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore e Massaciuccoli, ente capofila, la Soprintendenza di Lucca e Massa Carrara, i comuni di Massarosa, Vecchiano e Viareggio, la Fondazione Festival Pucciniano, la Scuola Internazionale di Pittura del Paesaggio La Brilla, la Fondazione Simonetta Puccini, le associazioni Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia, Amici della Terra club Versilia, Canoa Kayak Versilia, il Gruppo Archeologico Massarosese, la Versilgreen, la Rete d’Impresa Monte Pisano territorio ospitale, la Proloco Massarosa dal Lago al Padule, la Misericordia di Quiesa, la Lipu, l’Associazione Città Infinite, l’Associazione Lucchesi nel Mondo e Italia Nostra sezione Versilia.

Nel protocollo si evidenzia come “La candidatura del Lago di Puccini e la nascita di un Comitato Promotore che persegua la sua attuazione, sia un momento di crescita di responsabilità fondamentale per tutta l’area vasta del lago e del territorio circostante, un opportunità per coordinare i progetti già in essere e le potenzialità del territorio, favoriti dalla straordinaria relazione che sussiste tra la bellezza della natura e l’opera d’arte. Questo legame tra il Lago di Massaciuccoli e il Maestro Giacomo Puccini diventa emblematico dell’esistenza di un unica realtà, intitolando la candidatura come: “Il Lago di Puccini, Incanto dell’anima”; In questa prospettiva la candidatura del Lago di Puccini vuole porsi quale modello per educare e formare alla consapevolezza e alla responsabilità verso la tutela e la conservazione e valorizzazione del Patrimonio Culturale e Ambientale