Si è aperta Yare: Versilia “invasa” dai comandanti di yacht

-

Dal Superyacht Captains’ Forum sono emersi i numeri del mercato globale. Un order book totale di yacht sopra i 30 mt. di nuova costruzione che conta circa 400 unità a livello global. Nel mondo sono oltre 1.400 quelli con una vita sopra i 25 anni, solo nella fascia tra i 30 e 45 metri. Un business che Viareggio – attraverso Yare – vuole attirare come nuova linfa della cantieristica navale.

Vincenzo Poerio – Presidente Yare International

Yare, evento promosso dal consorzio Navigo, prosegue  fino a sabato con workshop, incontri BtoB e serate di gala. Occasioni continue per connettere domanda e offerta e mettere in contatto comandanti, armatori e imprese made in Versilia.

Umberto Buratti – Sindaco di Forte dei Marmi

di Redazione

Donne scomparse: la Cassazione conferma le condanne per Remorini e Casentini

-

I ricorsi della difesa sono stati dichiarati non inammissibili, ma respinti. Maltrattamenti, circonvezione di incapaci, sequestro di persona, omicidio, distruzione e occultamento di cadavere, queste le pesantissime accuse di cui sono giudicati colpevoli. Remorini, che era stato arrestato in Aula in Appello a Firenze finita la lettura del dispositivo, è tuttora detenuto in carcere a Sollicciano. Maria Casentini, appena firmato l’ordine di carcerazione, sarà trasferita in un istituto penitenziario.

La sentenza della Cassazione è l’ultimo capitolo del clamoroso caso delle due donne, scomparse dal ribattezzato “campo degli orrori” di via dei Lecci a Torre del Lago. Lì, nella roulotte dove vivevano, era stato David Paolini, figlio e nipote, a vedere per l’ultima volta la madre, come morta. A incastrare lo zio Remorini, affidatario degli interessi di famiglia, che le aveva ridotte in miseria, e la badante e amante Maria, era stato Francesco Tureddi, test chiave del processo, assolto in primo grado.

I resti delle due donne non sono mai stati ritrovati, ma nel nostro ordinamento  la condanna per omicidio nel nostro ordinamento è a prescidere dal ritrovamento di un cadavere. Il caso è chiuso, almeno nelle aule di tribunale.

di Redazione

Auto finisce nella scarpata, illesa la conducente

-

La Fiat Panda, condotta da una donna, viaggiava in direzione Lucca. Per cause ancora al vaglio della Polizia Municipale di Camaiore l’autovettura è uscita di strada finendo nella scarpata sottostante. Sul posto anche i Vigili del Fuoco per il recupero del mezzo.

di Redazione

Lavori in notturna alla rotonda di piazza Santa Maria

-

Per garantire il corretto svolgimento dei lavori, verrà chiuso il traffico sul vecchio cavalcavia in direzione mare dalle 21 del 19 aprile alle 6 del 20 aprile e dalle 21 del 20 aprile alle 6 del 21 aprile.
Nelle stesse ore sarà inoltre vietata la circolazione, esclusivamente per il tempo necessario all’esecuzione dell’asfaltatura sull’intersezione via della Foce/piazza Santa Maria, in via della Foce nel tratto compreso tra la piazza Manzoni e la piazza Santa Maria, oltre all’interdizione della via Veneto nel tratto compreso tra la via Regia e la via della Foce.
Sosta vietata con rimozione coatta, infine, in piazza Santa Maria su tutta l’area dalle 21 del 19 alle 6 del 20 e dalle 21 del 20 alle 6 del 21.

di Redazione

Peschereccio viareggino imbarca acqua, tratto in salvo dalla Capitaneria

-

Immediatamente la motovedetta della Guardia Costiera si è diretta in assistenza all’unità da pesca incidentata e con la collaborazione della Polizia Penitenziaria, intorno alla mezzanotte, il peschereccio raggiungeva il porticciolo di Gorgona. Incagliandosi nel basso fondale ed il Comandante riferiva di avere chiuso le mandate delle casse gasolio e che entrambi i membri dell’equipaggio non avevano riportato lesioni. L’unità della Capitaneria, giunta nel frattempo all’attracco a Gorgona, confermava l’assenza di inquinamento e permaneva all’ormeggio. Fin dalle prime luci del mattino la motovedetta ha confermato di non rilevare tracce d’inquinamento. L’Armatore è stato diffidato, comunque, a rimuovere il peschereccio nel più breve tempo possibile.

di Redazione

Alice Lunardini vince la Rampighiana di mountain bike

-

Alla Rampichiana hanno preso parte oltre 1300 partecipanti: mentre in campo maschile il successo è andata all’ex professionista Francesco Casagrande, fra le donne Alice Lunardini – il papà Francesco è presidente dell’associazione motociclistica Perla del Tirreno – è riuscito ad avere la meglio su Daniela Stefanelli del Team Cingolani e sulla compagna di squadra Silvia Scipioni. ‘Desidero ringraziare – ha detto Alice al termine della gara – la società per il sostegno che mi ha dato e il mio preparatore Tommaso Romagnoli’. C’è da credere che dopo questo perentorio avvio di stagione, Alice Lunardini voglia lasciare il segno anche nelle prossime gare del calendario regionale e nazionale.

di Redazione

Autogru rovesciata nel porto di Viareggio, danni ma nessun ferito

-

Per fortuna, nessuna conseguenza per l’operatore impiegato sulla gru e per i dipendenti a terra.

Per mettere in sicurezza l’area portuale, sono intervenuti i militari della Capitaneria di porto di Viareggio. Sul posto anche i VV.FF. del Comando di Viareggio, i Tecnici del Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro della Az. USL 12 di Viareggio.

Con il coordinamento tecnico dei VV.FF., le maestranze della ditta La Magica e Cucurnia hanno provveduto quindi a sollevare il braccio della gru e a riposizionare il mezzo in sicurezza sulla banchina. Successivamente sono state messe in sicurezza anche le altre imbarcazioni, malgrado i rilevanti danni subiti dalle stesse sia allo scafo che sul ponte di coperta.

Seguiranno nelle prossime ore gli accertamenti tecnico-amministrativi della USL 12 e della Capitaneria di porto, sia verificando l’idoneità dell’autogru sia acquisendo le certificazioni ed abilitazioni possedute dalla ditta e dai suoi dipendenti, anche per risalire alle cause di quanto accaduto.

di Redazione

Superyacht Refit: il forum internazionale in programma a Yare

-

La giornata clou della rassegna YARE l’appuntamento internazionale dedicato alla yachting industry, sarà quella di domani (giovedì 20 aprile) al centro congressi dell’Una Hotel Versilia. In programma il The Superyacht Captains’ Forum che affronta temi specifici che interessano l’intero ciclo di vita di uno yacht: aftersales, refit, produzione, servizi, garanzie e questioni legali, manutenzione, dismissioni, oltre a offrire un quadro sullo stato del settore refit e sulle prospettive del mercato di produzione super yacht  in un confronto  con esperti relatori internazionali. Ogni workshop in programma, prevede anche la partecipazione del pubblico con interventi e domande e presenterà notevoli spunti di approfondimento per i comandanti, gli equipaggi di alto livello e rappresentanti delle imprese partecipanti. YARE è organizzato e promosso da NAVIGO, centro servizi per l’innovazione e lo sviluppo della nautica. Venerdì 21 aprile in programma il vero “cuore” di Yare con  incontri face to face tra imprese e comandanti. Un modo immediato, veloce ed efficace per le imprese della nautica  di incontrare i Comandanti ospiti dell’evento, secondo un’agenda programmata in anticipo con sistemi informatici e sulla base di interessi espressi dai partecipanti.

di Redazione