Oltre 9 milioni di buonuscita per Moretti: “Una vergogna”

VIAREGGIO - Nove milioni e 440mila euro per Mauro Moretti come liquidazione dal suo incarico di Amministratore delegato di Leonardo-Finmeccanica. E' questa la cifra che verserà entro 40 giorni il gruppo statale della difesa e dell'aerospazio dopo tre anni di contratto al super manager, condannato in primo grado a sette anni di carcere per la strage ferroviaria di Viareggio in qualità di ad di RFI.

-

Una notizia che non ha lasciato indefferente la città, dove in molti si sono detti amareggiati e perplessi per la cifra record. Compresi ovviamente i familiari delle 32 vittime uccise dal vagone di Gpl esploso in via Ponchielli il 29 giugno 2009, che gridano alla vergogna.

“Tale attribuzione – chiarisce il cda di Leonardo – è stata determinata in linea con le disposizioni di legge e di contratto applicabili, nonché in conformità ed in coerenza con quanto indicato nella politica di remunerazione adottata dalla società con il coinvolgimento del Comitato per la Remunerazione.”

“Tutto regolare e persino dovuto, sul piano formale” – commenta la senatrice viareggina Manuela Granaiola, che si dice però profondamente indignata sul piano morale. La sua posizione dopo la sentenza del Tribunale di Lucca è divenutainsostenibile, è stato di fatto allontanato, ma consolato con una sostanziosa buonauscita di oltre 9 milioni. Uno schiaffo a Viareggio e agli italiani” – chiude Granaiola.

Rincarano la dose i parlamentari di Alternativa Libera che chiedono a Moretti di riunciare a intascare i 9,4 milioni di euro.