Operazione SuperStore: smantellata l’ennesima piazza della droga

CAMAIORE - Ancora un duro colpo al mercato della droga in Versilia. Nell'ultima operazione denominata “Super store 2” i carabinieri di Lido di Camaiore hanno stroncato un vasto giro di spaccio nei pressi del supermercato Esselunga di viale Kennedy.

-

Sette uomini, tutti marocchini, in Italia senza fissa dimora, sono finiti nella rete delle forze dell’ordine. Tre di loro, tra i 39 e i 30 anni, sono in carcere. Per altri quattro è scattata la misura cautelare dell’obbligo di dimora.

L’operazione è il secondo capitolo dell’inchiesta che già tra il 2014 e il 2015 aveva smantellato una redditizia piazza dello spaccio nella zona del superstore lidese. Ma nel 2016 i militari hanno scoperto che il business si era solo spostato, di poco, nella boscaglia dei palazzi Benelli, tra villette e condomini, alle spalle di BussolaDomani.

Stavolta gli spacciatori si erano fatti più furbi, realizzando uno sportello nella rete per consegnare le dosi senza uscire dal rifugio nel verde. E con sentinelle in bici e a piedi a prevenire l’arrivo delle forze dell’ordine. Ma non è bastato. I carabinieri, da settembre a oggi, sono riusciti comunque a fotografare e filmare i movimenti, di giorno e di notte.
In pochi mesi sono circolate circa 1.500 dosi di cocaina, vendute tra i 20 ed i 40 euro, per un valore di circa 40.000 euro. Decine di clienti sono stati identificati, sorpresi a rifornirsi più volte al giorno. Identificate decine di clienti che si rifornivano anche più volte al giorno. In manette è finito anche il boss dello spaccio di hashis, detto Sandrino, che poco distante, in località Secco, riforniva minorenni versiliesi a cinque euro al pezzo.