In migliaia per ricordare la strage di Viareggio: “La battaglia è ancora lunga”

VIAREGGIO - Nessuno ha dimenticato a Viareggio. Lo ha dimostrato la città intera scendendo in strada giovedì sera per celebrare l'ottavo anniversario dalla strage ferroviaria che il 29 giugno 2009 costò la vita a 32 innocenti, uccisi dalle fiamme divampate dal treno deragliato.

-

Viareggini e non, istituzioni, gente comune, associazioni da tutta Italia. In migliaia hanno preso parte al lungo corteo, partito proprio da via Ponchielli, dove si consumò il disastro. Da lì, passata la casina dei ricordi, il fiume umano di persone ha salito il cavalcavia, raggiunto la Passeggiata per poi passare dalla stazione. Alla Croce Verde sono state deposti fiori e corone di alloro in memoria delle vittime.

Dal palco di Largo Risorgimento, dopo l’intevento del sindaco Giorgio Del Ghingaro, ‘cè la scioccante proiezione dei drammatici filmati acquisiti dalla Procura di Lucca nelle indagini.

Poi è stata mostrata la lettura della sentenza di primo grado pronunciata a Lucca il 31 gennaio. “Uno straccio di giustizia lo abbiamo avuto grazie alla nostra lotta” – ha detto Daniela Rombi – “ma la battaglia è ancora lunga.”