Via acidi, oli e amianto dalle ex miniere di Valdicastello

PIETRASANTA - Litri di acido solforico e olio combustibile sono stati rimossi dalle miniere ex Edem di Valdicastello nell'ultimo intervento sul sito di Rezzaio, voluto dall'amministrazione comunale di Pietrasanta.

-

I lavori, scattati all’alba di venerdì, hanno consentito lo svuotamento di cinque cisterne contenenti le sostanze altamente inquinanti. Sul posto erano presenti i tecnici della ditta specializzata Pool Ecologia, a cui il Comune ha assegnato l’appalto per il complesso lavoro di rimozione, che sarà eseguito nei prossimi giorni.

L’operazione delicatissima prevede anche l’asportazione di una caldaia con rivestimento interno in amianto friabile e l’eliminazione di 250mq di eternit, posti a copertura degli spazi in cui cisterne e caldaia sono collocate. La rimozione dell’amianto avverrà non appena ottenuto il nulla osta da parte dell’Asl Nord Ovest relativo al piano di smaltimento, richiesto ormai da tempo ed atteso a giorni.

Con i 250mq di cui è già programmata la rimozione salirà a circa 800mq su 2mila la copertura in eternit smaltita nell’ambito del progetto di ripristino ambientale del sito ex Edem. La rimozione totale dell’eternit presente è un obiettivo che sarà integrato dalla creazione del parco geo-archeo-minerario.

Simone Tartarini – Assessore Lavori Pubblici