Arresti per spaccio in pineta, e arrivano i rinforzi

VIAREGGIO - Prosgue la lotta allo spaccio di droga nella pineta di ponente a Viareggio. Nelle rete dei poliziotti è finito ancora una volta un cittadino nordafricano, un 29enne del Marocco. Individuato, accerchiato e catturato dagli agenti del Commissariato di Polizia e del Reparto Prevenzione Crimine.

-

L’uomo è stato notato domenica notte mentre parlava con un connazionale lungo la via Buonarroti dagli agenti in auto che subito hanno intuito le intenzioni dei due. La vettura è entrata da viale Capponi mentre altri uomini bloccavano le vie di fuga. I due vistisi scoperti sono scappati: uno è fuggito in direzione Lido di Camaiore nel buio della pineta, l’altro dopo un inseguimento tra le strade in centro dove è stato bloccato. Con sè aveva 29 dosi di cocaina e diversi grammi di hashish. Il pusher è in carcere a Lucca adesso.

Le stretta delle forze dell’ordine sulla pineta e sulla stazione no si allenterà con l’estate, come ha annunciato il Prefetto Maria Laura Simonetti da Villa Paolina. Anche grazie ai riforzi estivi arrivati in Versilia. 50 unità aggiuntive, in aumento rispetto al 2016. Nelle ultime settimane sono state 13 le espulsioni a seguito dei controlli, tra cui un minorenne marocchino che spiacciava in pineta.