Il Meeting emigra a Livorno: “Ma speriamo di tornare in Versilia”

VERSILIA - Fine dei giochi: la Versilia dice addio al meeting di nuoto Mussi-Lombardi-Femiano. La storica manifestazione sportiva nata per commemorare i tre poliziotti uccisi dai bandini nel '75 a Querceta, dopo 40 ininterrotti di successi è costretta a emigrare alla piscina di Livorno, con al seguito i suoi atleti mondiali, pubblico e ore di dirette di Rai Sport.

-

Indisponibile da tre anni la piscina di Viareggio – per ragioni legate al dissesto del Comune. E adesso anche quella di Massarosa, dove l’amministrazione ha dato l’impianto comunale in gestione alla società Acquatica di Paolo Bonciani con un contratto che quest’anno non prevede giorni a disposizione per eventi esterni. Un addio che arriva all’indomani dei trionfi azzurri di Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti che al meeting hanno nuotato e vinto e che al meeting, molto probabilmente torneranno, ma non più in Versilia.

Amareggiato per questo triste finale l’organizzatore Giovanni Battista Crisci, sopravvissuto alla strage di poliziotti del ’75.

Anche Riccione si era offerta di ospitare il Meeting ma alla fine è stata Livorno, città del campione Detti, ad accogliere a braccia aperte l’evento.