Un docu-show racconta la storia del Carnevale di Viareggio

VIAREGGIO - Un viaggio indietro nel tempo, alla riscoperta delle radici di Viareggio e della storia del Carnevale. Inedito e suggestivo lo spettacolo andato in scena sabato sera alla Cittadella del Carnevale, che ha ospitato "Light Parade".

-

L’evento, inedito e suggestivo, è stato firmato dalla Animation Lights Project, un gruppo di lavoro interdisciplinare tra arte e narrazione, tra visual, coreografia, scenografia, suono, luce, con la regia è curata da Massimiliano Pinucci e le incuriosi di alcuni gruppi in maschera dell’ultima edizione del Carnevale.

Gli hangar chiusi si sono trasformati in quinte per proiettare la storia ultrasecolare del Carnevale. Dal 1873 anno della prima sfilata carnevalesca in Via Regia, al 1921 edizione che fu accompagnata dalla prima canzone ufficiale: “Carnevale a Viareggio”, nota come “Su la coppa di Champagne” di Sadun e Maffei. Dalla rinascita del dopoguerra ai vecchi hangar del Marco Polo, fino alla scorsa edizione. Nel percorso di luci e immagini, la storia della manifestazione verrà intrecciata con quella della città e con tutti i principali avvenimenti della storia nazionale e internazionale, dell’arte, del costume.